Politica

Berlusconi affidato ai servizi sociali. Renzi: la giustizia fa il suo corso

 

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Il grande giorno per l’ex Cavaliere ha portato un sì all’affidamento in prova ai servizi sociali. Lo ha comunicato il sostituto procuratore generale, Antonio Lamanna, che ha dato parere favorevole a questa soluzione in occasione dell’udienza davanti al Tribunale di Sorveglianza di Milano. Così Berlusconi potrà scontare la pena residua di un anno (tre anni sono stati cancellati dall’indulto) dopo la condanna in via definitiva per frode fiscale al processo Mediaset.

”La decisione verrà depositata da un minimo di 5 giorni a un massimo di 15 giorni”. Lo ha detto Pasquale Nobile De Santis, il presidente del Tribunale di Sorveglianza, in merito al provvedimento.

“La giustizia deve fare il suo corso”, ha commentato brevemente il premier Matteo Renzi al Tg3. ”Siamo soddisfatti che la Procura generale abbia dato parere favorevole all’affidamento in prova del Presidente Berlusconi ai servizi sociali. Ora attendiamo fiduciosi la decisione del Presidente del Tribunale di Sorveglianza”, ha dichiarato a caldo la parlamentare azzurra Michaela Biancofiore. Diverso il tono di Maria Stella Gelmini: “Al di là della sentenza, quella di oggi è una giornata infausta per la democrazia”.

 

 

10 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs