Varese

Varese, il designer Giorgio Caporaso porta i licheni a Villa Recalcati

La mostra di Caporaso

La mostra di Caporaso a Villa Recalcati

Ancora una volta, la seconda, un lembo di Fuorisalone milanese, evento trendissimo che (ac)cade in occasione della settimana milanese del design, sfiora Varese. E lo fa grazie alla mostra del designer varesino Giorgio Caporaso, che a Villa Recalcati, nel pomeriggio di ieri, ha tagliato il nastro della sua personale “Dreams on the move. Le mille anime dell’ecodesign”, una vetrina di lavori dell’artista curata dalla giornalista Nicoletta Romano (aperta fino al 27 aprile). Una rassegna super-patrocinata: Commissione Europea, Regione Lombardia, Provincia di Varese, Agenzia del Turismo, ADI-Lombardia, Best-Up, Comieco, Legambiente, Matrec, Ordine degli Architetti della provincia di Varese.

Forme e materiali ecologici e riciclabili, creativi e innovativi. Twist Chair con i colori varesini biancorossi. Tavole e tavolini (o, meglio, clessidre come li chiama Caporaso) con licheni verdissimi sottovetro. Tappi con licheni. Piantine in vasi di vetro con radici visibili. Un percorso costellato da frammenti di natura, proposti in abbinamento a cartone o legno. I presenti si aggirano, guardano, toccano, qualche volte si siedono.

Supportata da un maxi-catalogo di forma quadrata, la mostra utilizza al meglio l’atrio settecentesco di Villa Recalcati. Così come le opere di Caporaso vivacizzano e richiamano l’attenzione dei passeggeri distratti verso lo spazio dell’Agenzia del Turismo al terminal 1 di Malpensa. Alla mostra è stato dedicato un incontro a Villa Recalcati, introdotto da Paola Della Chiesa, direttore dell’Agenzia del Tusrimo, in cui hanno preso la parola il sindaco di Varese Attilio Fontana, il commissario straordinario della provincia Dario Galli, la curatrice della mostra Nicoletta Romano, l’architetto Ambrogio Rossari, presidente ADI-Lombardia, lo stesso Caporaso.

 

FOTO

5 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi