Varese

Varese, Galli stravince le primarie leghiste in vista delle Europee

Dario Galli vince le primarie per le Europee

Dario Galli vince le primarie per le Europee

Una vittoria senza “se” e senza “ma”, quella di Dario Galli alle primarie leghiste, un metodo adottato solo dal Carroccio del Varesotto. Oggi seggi aperti nella nostra provincia per la scelta del candidato alle elezioni europee da parte dei militanti, quindi degli iscritti al partito, che sono 977: si è votato a Varese (nella segreteria cittadina), a Luino, a Cazzago Brabbia, a Tradate, a Gallarate, a Busto Arsizio e a Saronno.

Al commissario straordinario della Provincia di Varese, Galli, sono andate 262 preferenze su 430 totali (61%). Dopo di lui sono arrivati, nell’ordine, Maurilio Canton, sindaco di Cadrezzate, con 112 preferenze (26%) e poi, al terzo posto, Federico Martegani, coordinatore provinciale dei Giovani Padani, con 39 voti (9%). Clamoroso il quarto posto, al quale è arrivato il parlamentare europeo uscente Francesco Speroni, una delle figure storiche della Lega, che ha ottenuto 17 voti (4%). 

Commento a caldo di Galli: “Un buon risultato, quello che ho ottenuto. Ma si tratta di un’indicazione che arriva dal basso, ma spetta poi al Consiglio federale scegliere i nomi dei candidati da inserire nel listone Nordovest per le elezioni europee”. Galli poi sottolinea il valore delle primarie: “Uno strumento importante, che deve essere adottato ancora”. 

5 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs