Varese

Varese, anche dalla Sicilia arrivano all’Open Day dell’Insubria

Un momento dell'Open Day a Bizzozero

Un momento dell’Open Day a Bizzozero

Il Campus di Bizzozero dell’Università degli Studi dell’Insubria è stato visitato questa mattina da circa 900 studenti delle scuole superiori, che hanno raggiunto Varese da diverse città della Lombardia, dal Piemonte, dal Canton Ticino e persino dalla Sicilia, per l’annuale appuntamento con l’Open Day.

La manifestazione dedicata all’orientamento delle future matricole si è svolta in particolare tra le sedi di via Monte Generoso e via Ottorino Rossi. Docenti, personale tecnico-amministrativo e studenti già iscritti ai corsi di laurea hanno presentato l’offerta didattica e i servizi dell’Ateneo, attraverso le classiche lezioni, seminari, dimostrazioni e anche con strumenti ad hoc:laboratori di informatica, esperimenti scientifici, la simulazione di un processo giudiziario basato su un case history e la trattazione di un caso clinico.

Gettonatissima la presentazione dei Corsi di laurea di area sanitaria della Scuola di Medicina, nonostante l’anticipazione ministeriale dei test di ingresso per le lauree magistrali in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria al prossimo 8 aprile. Infatti, oltre centoventi studenti hanno svolto la simulazione dei test di ammissione  ai corsi di laurea di area sanitaria.

Centoventi studenti circa hanno sostenuto la prova di verifica della preparazione iniziale per il corso in Economia e Management del Dipartimento in Economia, una trentina per i corsi di laurea del Dipartimento di Diritto Economia e Culture – Giurisprudenza, Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale, Scienze del Turismo. In caso di esito positivo non dovranno più sostenere la prova, in caso contrario potranno ripeterla successivamente.

«Siamo soddisfatti è un buon risultato di presenze – ha commentato il magnifico rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria, professor Alberto Coen Porisini – e in particolare è positivo il fatto che arrivi un numero crescente di studenti interessati alla nostra offerta didattica non soltanto da fuori provincia, ma anche da fuori regione».

 

4 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs