Varese

Turisti stranieri, Varese lancia la sfida. E supera anche Firenze

Santa Caterina del Sasso di notte

Santa Caterina del Sasso di notte

La Lombardia è meta del turismo internazionale: nei primi undici mesi del 2013 sono stati 19 milioni i turisti stranieri arrivati nella regione (pari al 20% del totale turisti stranieri arrivati in Italia) per una spesa totale che ha superato i 5,1 miliardi di euro (16,5% italiano). Di turismo e delle possibilità di sviluppo e promozione del territorio milanese e italiano legate a Expo 2015 si è parlato in Camera di commercio di Milano in occasione dell’incontro “Milano destinazione 2015”, primo di una serie di quattro incontri organizzati da Camera di commercio e Touring Club in concomitanza con la mostra “In viaggio con l’Italia” promossa per i 120 anni di attività del Touring Club Italiano.

Decisamente eclatanti i dati relativi ai viaggiatori stranieri arrivati in Lombardia e alla performance della provincia di Varese. Milano è sul gradino alto del podio, dato che ha registrato, nel 2012, 6 milioni e 841mila turisti giunti all’ombra della Madonnina. Ma Varese incalza, con 5 milioni e 466mila turisti nel 2012 e, al terzo posto, nello stesso anno, si piazzano i cugini di Como con 4 milioni e 336mila presenze. Una gerarchia che non muta nell’anno 2013, anno che ha registrato una complessiva riduzione di arrivi: 6 milioni e 416mila a Milano, 4 milioni e 625mila  a Varese, 4 milioni e 98mila a Como.

Se poi si guardano i numeri dei primi 11 mesi del 2013 forniti dalla Camera di Commercio di Milano, autorevole osservatorio dei trend economici e turistici, che riguardano le prime dieci province in tutta Italia, anche in questo caso la provincia di Varese ottiene un risultato di tutto rispetto: dopo Roma, Milano, Venezia e Imperia, ecco che arriva Varese, la quale riesce a superare anche Firenze.

Reagisce il commissario straordinario della provincia di Varese, Dario Galli: “I numeri della Camera di commercio di Milano relativi alle presenze di viaggiatori stranieri nell’anno 2013, che vedono Varese al secondo posto regionale e al quinto posto in Italia, dietro a località blasonate come Roma, Milano, Venezia, Imperia, mi sorprendono solo in parte”.

Continua Galli: “Da sempre sostengo che la nostra è una provincia straordinaria, magari ancor poco conosciuta anche dagli stessi suoi abitanti, ma capace di entusiasmare e restar nel cuore dei visitatori. E non a caso le tante iniziative internazionali di carattere sportivo, culturale, impreziosite da un ambiente paesaggistico di altissimo livello e rafforzate da una significativa presenza di beni architettonici stanno dando al nostro territorio un importante riscontro turistico. Dei dati ufficializzati da Camera di Commercio Milano, da sottolineare il fatto che la provincia di Varese è davanti a quella di Firenze. Teoricamente le presenze artistiche di Firenze non dovrebbero temere quelle di Varese. In realtà i turisti stranieri hanno preferito Santa Caterina del Sasso al David di Michelangelo”.

 

3 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs