Regione

Pedemontana bloccata, Legambiente: “Azzerate i vertici!”

17919430Legambiente Lombardia chiede l’azzeramento dei vertici della Pedemontana dopo che è stato comunicato il blocco dei lavori per le autostrade di collegamento per Expo, dopo che le banche hanno deciso di fermare un finanziamento da 400 milioni e in assenza del via libera del Cipe.

”E’ arrivato il momento – si legge in una nota – in cui il ministro Lupi e il presidente lombardo Maroni prendano l’unica decisione possibile: azzerare i vertici di Pedemontana che hanno portato al default la società stessa, travolta dai debiti del finanziamento ponte di 200 milioni con un pool di 5 banche, che hanno ritirato la loro fiducia”.

”Neppure il doppio incarico di Marzio Agnoloni, Ad di Pedemontana e presidente di Serravalle, che controlla il 78% della società – spiega Dario Balotta di Legambiente – riuscirà ad evitare di portare i libri in tribunale ed a salvare un progetto fallimentare”. Un progetto, a suo avviso, ”insostenibile finanziariamente, con un costo di 5 miliardi e previsioni di traffico sovrastimate che non riusciranno mai a far rientrare i capitali investiti, che sta devastando migliaia di ettari di suolo”.

Spiegando che per i lavoratori fermi dei cantieri ”c’è la cassa integrazione” e quindi è ”inaccettabile far leva sul ricatto occupazionale”, Balotta sottolinea che ”il progetto complessivo della Pedemontana, ormai vecchio di 40 anni, va rivisto profondamente alla luce della nuova situazione territoriale, economica e viabilistica del territorio”.

1 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs