Sport

E’ ufficiale: a Varese la Coppa del Mondo di Canottaggio 2016

Dario Galli, Commissario straordinario della Provincia di Varese

Dario Galli, Commissario straordinario della Provincia di Varese

Varese si conferma Land of Rowing. E’ ufficiale: sul lago di Varese si disputerà anche la prima prova di Coppa del Mondo di canottaggio del 2016. La comunicazione è arrivata in tarda mattinata in una nota del Direttore Esecutivo di FISA Matt Smith che ha espresso il proprio gradimento nei confronti della candidatura di Varese. Questo risultato arriva dopo l’ottimo lavoro svolto dal Comitato Organizzatore per gli Europei del 2012, la World Rowing Masters Regatta 2013 e i prossimi Mondiali Under 23. La proposta di Varese è stata giudicata eccellente tanto da essere stata preferita a un’altra solida candidatura.

“Con questa nuova assegnazione Varese e il suo lago vedono assegnato per il quinto anno consecutivo una competizione a livello internazionale. – afferma Dario Galli, presidente del Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio e Commissario Straordinario della Provincia di Varese –. Questo riconoscimento rende atto della grande capacità organizzativa dimostrata in questi anni e delle caratteristiche davvero uniche dell’ambiente e delle strutture di Varese”.

Continua Galli: “Un ringraziamento particolare alla FISA per questa nuova e ulteriore dimostrazione di fiducia, alla FIC che ci ha sempre sostenuto, a tutte le persone, società sportive, aziende e istituzioni pubbliche del nostro territorio. Da ultimo, visto gli avvenimenti di questi giorni, non bisogna dimenticare l’amministrazione provinciale di Varese che ha voluto fortemente tutti questi eventi di grande valore sportivo e di promozione del territorio a livello mondiale”.
“L’assegnazione di una prova di Coppa del Mondo nel 2016, anno olimpico, assume una rilevanza particolare – afferma Giuseppe Abbagnale, presidente della Federazione Italiana di Canottaggio -. Abbiamo lavorato molto per raggiungere questo obiettivo e siamo felici della decisione di FISA. Sappiamo che è un impegno oneroso ma siamo sicuri di avere tutte le carte in regola per riuscire al meglio in questa nuova e sfidante avventura. Mi congratulo e ringrazio tutti coloro i quali hanno collaborato a preparare la candidatura per la tappa di Coppa del Mondo 2016 in Italia”.

Il Comitato Organizzatore sta già lavorando a pieno regime per l’organizzazione dei Mondiali Under 23 che si disputeranno a luglio e per la prima tappa di Coppa del Mondo a maggio 2015 sempre sul lago di Varese.

 

27 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi