Varese

Varese, continua il pressing Pd su Caserma Garibaldi e nuovo teatro

 

L'ex Caserma Garibaldi

L’ex Caserma Garibaldi

Continua il pressing del Pd varesino sul fronte del vecchia Caserma e del nuovo teatro. Un pressing affidato ad una presa di posizione che è stata firmata da Luca Paris, segretario cittadino, Fabrizio Mirabelli, capogruppo in Comune, e Andrea Civati, consigliere comunale e membro delle Commissione Urbanistica.

Dicono gli esponenti del Pd: “Nonostante la recente lettera della Sovrintendenza, in mancanza di un progetto di riqualificazione fattibile e che rispetti l’identità storica dell’edificio, non lasci spazio ad interpretazioni ottimistiche, il sindaco Fontana si ostina a negare l’evidenza, continuando ad alimentare il miraggio della realizzazione di un teatro stabile nella ex caserma Garibaldi”.

“Varese ha una tradizione teatrale che risale al Settecento – continuano i democratici varesini -. Dall’abbattimento del Teatro sociale, gli appassionati aspettano un nuovo teatro stabile, degno della città capoluogo di provincia. E’ evidente, tuttavia, che esso andrebbe inserito, come ha sottolineato anche la Sovrintendenza, in un serio progetto di riqualificazione dell’intero comparto di piazza Repubblica. L’attuale vicesindaco Carlo Baroni, del Nuovo centrodestra, ammettendo che ”si sta lavorando giorno e notte per trovare una soluzione”, ha confermato, indirettamente, che, attualmente, questo progetto ancora non esiste. Dando, di fatto, ragione all’ex vicesindaco Giampaolo Ermolli, di Forza Italia, il quale, ieri, non ha esitato a dichiarare, con la sua consueta franchezza, che, fin’ora, “si è perso tempo””.

“Da parte nostra, non vorremmo che, il 31 marzo, giorno in cui dovrebbe essere firmato l’Accordo di programma tra Regione Lombardia, Provincia e Comune di Varese, si continuasse a perdere tempo. Ci permettiamo, pertanto – insistono i vertici cittadini del Pd – di ricordare al sindaco che, alla fine del suo secondo mandato amministrativo, ormai, mancano solo due anni. A noi sta a cuore un nuovo teatro stabile per Varese. E in proposito abbiamo già presentato, pubblicamente, come andrebbe inserito nel contesto di un serio progetto di riqualificazione dell’intero comparto di piazza Repubblica. Intendiamo confrontarci con lui su quale sia la soluzione migliore per la nostra città”.

26 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi