Varese

Varese, Fondazione Cariplo non finanzia il rilancio di Villa Mylius

Villa Mylius a Varese

Villa Mylius a Varese

Il rumor relativo alla scelta della Fondazione Cariplo di non finanziare la riqualificazione di Villa Mylius, bene donato al Comune dai Babini Cattaneo, è stata la notizia del giorno a Palazzo Estense. Se ne è parlato, anche se manca ancora l’ufficialità, che si avrà entro qualche giorno.

Una scelta, quella della Fondazione Cariplo, che riguarda i bandi emblematici maggiori, e che invece di favorire, con un sostanzioso finanziamento, la realizzazione, a Villa Mylius, di un polo di alta formazione di cucina e musica in mano, per trent’anni, alla Fondazione Gualtiero Marchesi, avrebbe scelto di sostenere altri progetti. Secondo indiscrezioni si tratterebbe del Monastero di Cairate, dove la Provincia di Varese punta a realizzare un grande museo pre-longobardo, e di Palazzo Verbania a Luino, che potrebbe accogliere la sede della Regio Insubrica.

Sempre secondo indiscrezioni, potrebbe essere stato finanziato anche il progetto di un polo di assistenza alla Brunella, il Centro Multiservizi per le disabilità e la famiglia gestito dalla Fondazione Renato Piatti Onlus.

A questo punto, per quanto riguarda Villa Mylius, non arriveranno i 2 milioni di euro previsti (5 milioni la spesa complessiva), ma nello stesso tempo potrebbero venire meno anche gli altri finanziameni che dovevano arrivare da Comune, Provincia e Regione. Ma certamente si cercheranno alternative per un progetto che potrebbe attirare attenzione e turisti in occasione di Expo.

25 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi