Busto Arsizio

Emirati Arabi, nuova meta di business per imprese “made in Varese”

Un momento dell'incontro a Malpensafiere

Un momento dell’incontro a Malpensafiere

La risposta è stata di rilievo: oltre una trentina di impresa ha partecipato questa mattina al seminario “Varese for Expo2015: Opportunità di Business con gli Emirati Arabi Uniti” promosso dalla Camera di Commercio e tenutosi a MalpensaFiere.

A entrare nel merito sulle occasioni che il Paese del Golfo offre al Sistema Varese, anche in vista dell’Esposizione Universale del prossimo anno, è stato Mauro Marzocchi, segretario generale della Camera di Commercio Italiana per gli Emirati Arabi Uniti. Particolarmente apprezzata dagli operatori economici presenti al Centro Espositivo Polifunzionale che la Camera di Commercio gestisce a Busto Arsizio attraverso la sua azienda speciale Promovarese è stata la possibilità di incontri individuali sulle prospettive collegate a una realtà economica dove le esportazioni provinciali sono passate dai 45 milioni di euro del 2001 ai 112 milioni complessivi dello scorso anno.

Nell’affrontare la sua relazione, Marzocchi ha poi ricordato il fermento che caratterizza gli Emirati Arabi Uniti anche in vista dell’Expo 2020 che si terrà proprio in un paese dove le voci principali dell’export varesino sono i mezzi di trasporto (35 milioni di euro nel 2013) e i macchinari (24 milioni), ma forte attenzione c’è pure per i nostri prodotti tessili (16 milioni). L’import invece è limitato a 2.400.000 euro, determinando quindi nella bilancia commerciale un avanzo per il Sistema Varese vicino ai 110 milioni.

Tra le prossime iniziative nell’ambito del progetto “Varese for Expo2015”, da segnalare l’appuntamento di martedì 1° aprile quando, sempre a MalpensaFiere, verrà presentato il “Catalogo per i Partecipanti”, ovvero il data base di imprese elaborato dalla Società Expo2015 per i Paesi che dovranno costruire e allestire i propri padiglioni. L’incontro, previsto alle 10.00 del mattino, sarà allora l’occasione per le nostre imprese di valutare l’opportunità di iscriversi al catalogo. La partecipazione è gratuita, ma occorre prenotarsi online sul sito della Camera di Commercio www.va.camcom.it.

 

24 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi