Varese

Varese, Sylvia Plath, l’omaggio di Monti e del Trio Erato allo Spazio Lavit

Da sinistra il fotografo Alberto Lavit e il pittore Silvio Monti allo Spazio Lavit

Da sinistra il fotografo Alberto Lavit e il pittore Silvio Monti allo Spazio Lavit

Uno Spazio Lavit in cui scendono dall’alto grandi “tatzebao” colorati. Spazi in cui il rosso appare a solcare immagini e parole. Suggestive opere del pittore Silvio Monti che, in occasione della Giornata Mondiale della Poesia, nello spazio di via Uberti, ha proposto un omaggio ad una poetessa a cui spesso non si dà tutta l’attenzione che meriterebbe: la poetessa americana Sylvia Plath. L’11 febbraio 1963, ad un mese dalla pubblicazione del romanzo “La campana di vetro”, la Plath si tolse la vita: sigillò porte e finestre ed inserì la testa nel forno a gas, non prima di aver scritto l’ultima poesia intitolata “Orlo” ed aver preparato pane e burro e due tazze di latte da lasciare sul comodino nella camera dei bambini. Una tragica fine per una sensibilità poetica acuta e disperata.

Dunque un omaggio alla Plath, che ha richiamato – come accade ad ogni evento realizzato allo Spazio Lavit – un pubblico attento e numeroso. Un omaggio dal titolo “La donna è perfetta”, organizzato nel cartellone Varese Poetica dall’associazione EstroVersi insieme ad Alberto Lavit, e che è stato introdotto dal presidente dell’associazione EstroVersi, la poetessa Sara Pennacchio. Una riflessione del critico Manlio Della Serra sul rapporto tra la Plath e la pittura di Monti (che oggi, 22 marzo, apre allo Spazio Lavit, alle 18, la mostra Nel paesaggio del volto, ndr.).

Poi spazio alla musica del Trio Erato, un gruppo che da anni si dedica a trasporre in musica e parole l’opera di grandi autrici, dalla Pozzi alla stessa Plath. Roberta Turconi alla voce, Paolo Provasi alla chitarra tenore e Silvio Peza al bassetto barocco, hanno presentato ieri sera per la prima volta un viaggio musicale tra i versi della poetessa americana grazie a composizioni musicali dello stesso Trio. Un modo per celebrare la Giornata Mondiale della Poesia con una proposta inedita, salutata con gli applausi dei presenti.

 

22 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi