Varese

Giornata Mondiale della Poesia 2014, dove andare e cosa vedere oggi

imagesCAMJ47OEOggi 21 marzo, primo giorno di Primavera, cade la Giornata Mondiale della Poesia, un’occasione per festeggiare il valore della cultura e della lettura, una giornata che viene celebrata anche nella città giardino con numerose iniziative. Da anni, questa giornata, nella nostra città, si è identificata, quasi unicamente, con un evento, ancora oggi vivo e vegeto: la Carovana dei versi lanciata dalla casa editrice Abrigliasciolta, unica a godere, per le iniziative di questa giornata, del prestigioso riconoscimento Unesco.

Quest’anno, Varese propone numerosi (forse anche troppi) eventi, diverse manifestazioni, come se ci fosse – riprendendo una bell’appuntamento di Silvio Raffo, che a sua volta lo mutua dal grande Wedekind – un “Risveglio di primavera”. Ma la cultura non può essere proposta in maniera episodica e frammentaria, ma deve essere un punto di riferimento continuo. C’è dunque da sperare che tutti gli enti e le associazioni che oggi sono positivamente in pista per dare vita a questa Giornata Mondiale della Poesia, si ricordino che ogni giorno è buono per un concerto, un reading, una performance, un libro. E’ l’auspicio e anche sarà, un po’ lo pensiamo, un inascoltato “grido nel deserto”.

Ora proponiamo a tutti gli amanti delle Muse gli appuntamenti di oggi.

Partiamo dalla mattina. Parte la decima Carovana dei Versi organizzata da Abrigliasciolta, un itinerario di autori e versi per tutta la città di Varese, un lungo e defatigante itinerario che, dalle 9 alle 19, toccherà il Liceo Manzoni, la Stazione FS, la Casa Circondariale, la Biblioteca civica, oltre a numerose invasioni in strada e nei locali pubblici, prima di giungere al Teatrino Santuccio, alle ore 19.30, per il reading di Silvio Raffo, “Maternale”.

Sempre questa mattina, presso il Salone Estense del Comune, nell’ambito del cartellone Varese Poetica, proposto da Comune, Provincia e Agenzia del Turismo della provincia, inizia alle ore 10, organizzato dal Liceo Classico Cairoli, un momento dedicato alla Poesia di Clemente Rebora, grande poeta che sarà affrontato nella sua Lectio Magistralis da Gianni Mussini, professore dell’Università degli Studi di Pavia con intervento del soprano Mirea Mollica, accompagnata al pianoforte da Hiroki Falzone, allievi della terza E.

Nel pomeriggio, alle ore 18, presso il Salone Estense, nell’ambito del cartellone Varese Poetica, Silvio Raffo, poeta e traduttore, proporrà un reading dal titolo “Risveglio di Primavera”, con intermezzi musicali e canori, un appuntamento a cura dell’associazione Piccola Fenice.

Presso lo Spazio Lavit (via Uberti 42), alle ore 19, il cartellone Varese Poetica prevede il Vernissage: Sylvia Plath nelle opere di Silvio Monti, un appuntamento curato dall’associazione EstroVersi, con Sara Pennacchio e Manlio Della Serra.

Sempre Silvio Raffo, alle ore 19.30, nell’ambito del cartellone Spoken Word di Abrigliasciolta e presso il Teatro Santuccio, darà vita al reading “Maternale”, versi tratti da un volume pubblicato dalla Nuova Editrice Magenta.

Alle ore 21 due appuntamenti simultanei.

Presso il Twiggy Cafè, alle 21, finalissima del lungo percorso Expoetryslam organizzato dalla casa editrice Abrigliasciolta, con i poeti-slammer selezionati nelle serate precedenti si sfideranno all’ultimo verso o all’ultima performance, considerata la felice ambiguità del poetryslam. Ad “officiare” il rito l’inventore della disciplina in Italia, Lello Voce. Parteciperanno alla gara, che vedrà il pubblico presente votare i finalisti, Andrea Doro (SS), Davide ScartyDoc Passoni (MB), Ada Crippa (MB), Sandro Sardella (VA), Filippo Saccardo (VA), Elisa Sb Orlando (VA selezione giovani Què Tal Cesate), Ivan Ferrari (VA), Nohe Mi Milagros (VA) e Valentina Ferrari (VA). Presenti anche due guest star nazionali Chiara Daino (GE) e Adriano Padua (RG). Al vincitore il Premio Città di Varese offerto dal Comune e il Premio Coop.

Sempre alle ore 21, ancora presso lo Spazio Lavit e sempre per il cartellone Varese Poetica, “La donna è perfetta. Silvia Plath in parole e musica”, una performance teatrale e musicale inedita a cura del Trio Erato e dell’associazione EstroVersi.

 

21 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi