Varese

Il Baff in trasferta a Varese per il film “Il Pretore” di Sarah Maestri

L'attrice Sarah Maestri

L’attrice Sarah Maestri

Torna il Baff edizione dodicesima e cerca a tutti i costi, con l’entrata in scena del nuovo direttore artistico Steve Della Casa, di rimarcare differenze rispetto al passato, proporre novità, mettere in campo proposte a 360 gradi che ne facciano una cosa diversa dai festivalini per cinefili. Dunque, via alle guest star, alle pellicole di generi diversi, agli appuntamenti su Expo.

Tra le guest star, non c’è dubbio che vadano annoverati il regista Ferzen Ozpetek e il cantautore Francesco De Gregori. Per quanto riguarda l’apertura di credito a generi diversi, ecco che la porta della sezione Made in Italy si apre ai documentari (interessante quello sul controverso cardinale Schuster), alle fiction, al cinema d’animazione e alla videoarte. Così come immancabile la finestra sull’ormai imminente Expo 2015: al Baff si svolgerà un convegno  dal titolo davvero non originalissimo “Verso Expo 2015”, che vedrà la presenza di un archi-chef Filippo La Mantia, la direttrice della rivista “La cucina italiana” Anna Prandoni, e Giancarlo Rolandi, esponente di Slowfood.

Simpatico l’evento “Il cinema alla radio”, palcoscenico per  personaggi che si confrontano con i loro preferiti: De Gregori si soffermerà su Rosemary’s baby di Polanski, lo sceneggiatore Giorgio Arlorio affronterà I compagni di Monicelli, Marcello Cesena – il Jean Claude televisivo – tirerà fuori dal cassetto il mitico “Profondo rosso”.

Per quanto poi riguarda i film ufficiali coi saranno “Una villa per due” di Fabrizio Costa (lunedì 31), “L’estate sta finendo” di Stefano Tummolini (martedì 1), “Il pretore” di Giulio Base (mercoledì 2) in anteprima nazionale, “Planta madre” di Gianfranco Quattrini (giovedì 3), “Il venditore di medicine” di Antonio Morabito (venerdì 4).

Ecco dunque svelato il mistero relativo alla “prima” del film “Il pretore” ricavato dal bellissimo libro di Piero Chiara: dopo una prima presentazione a Roma – ci risulta l’1 aprile -, il 2 aprile la pellicola di Base sarà proposta in una visione riservata ai giornalisti a Milano e alla sera il film sarà proposto dal Baff a Varese, presso il Teatro Apollonio, con una serata aperta a tutti. Infine, il 3, la pellicola fortemente voluta dall’attrice luinese Sarah Maestri approderà alle sale. Dunque, “Il pretore” sarà visto prima nella capitale e poi nella città giardino.

18 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi