Busto Arsizio

Busto Arsizio, l’Agenzia del Turismo sale in cattedra all’Itc Tosi

Eremo di Santa Caterina

Eremo di Santa Caterina

Dai siti Unesco alle valli del Verbano. I laghi e le discipline sportive legate all’acqua, ma anche il sistema ricettivo, gli itinerari, le opportunità per il turismo legato agli uomini d’affari e ancora, le occasioni per vivere la nostra provincia attraverso lo sport o la scoperta di un patrimonio artistico culturale ricco, variegato e di altissimo profilo.

Martedì 18 marzo, dalle 10 alle 12, un centinaio di studenti delle classi quarte, dell’Itc Tosi di Busto Arsizio parteciperà, nell’aula magna della scuola, a una lezione speciale su turismo e promozione del Varesotto. Ad affrontare le tante tematiche legate al settore sarà il Direttore dell’Agenzia del Turismo della provincia di Varese Paola Della Chiesa, la quale illustrerà da un lato le tante peculiarità del territorio e dall’altro un sistema che si sta sempre più consolidando e che vede agire e interagire molti attori protagonisti del comparto.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione che in questi anni è stata avviata tra Agenzia del Turismo e le scuole della provincia e che ha portato a realizzare una serie di progetti, che vedono i giovani studenti coinvolti e protagonisti sia negli stage presso l’Agenzia stessa, che come volontari durante le grandi manifestazioni sportive.

«L’entusiasmo dei giovani è contagioso – dichiara Paola Della Chiesa – Poter collaborare con gli studenti della nostra provincia è per la nostra realtà un valoro aggiunto importante. E se all’inizio del percorso siamo stati noi a presentare l’opportunità di vivere sul campo la promozione turistica del territorio, ora sono proprio i dirigenti scolastici e i docenti a chiedere di rafforzare queste progettualità, poiché hanno un ritorno significativo nel completare il percorso didattico degli allievi. Penso ai volontari dei Campionati internazionali di canottaggio, che possono concretamente respirare un’atmosfera internazionale, ma anche misurare e migliorare le lingue straniere imparate a scuola. Per quanto riguarda invece la mattinata del Tosi, posso dire che in quell’occasione avrò modo non solo di raccontare una provincia ricca di attrattività turistiche, ma anche effervescente sotto l’aspetto imprenditoriale legato a questo settore, che per il nostro territorio rappresenta per certi versi ancora una novità, ma per molti altri aspetti un’occasione economica e imprenditoriale interessante e ben avviata».

16 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi