Varese

Varese, protesta all’Insubria contro la bocciatura delle quote rosa

Le corsiste in bianco

Le corsiste in bianco

Corsiste vestite di bianco per protestare contro il voto segreto che alla Camera ha bocciato le quote rosa. E’ successo nel corso della sesta lezione del corso di genere di venerdì 14 marzo, organizzato dall’Ufficio Consigliera di Parità della Provincia di Varese in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Insubria. Il corso, condotto da docenti universitari e manager, articolato in dieci moduli per un totale di 120 ore, è stato organizzato con la prospettiva di offrire un quadro di cultura politica, sociale, giuridica ed economica sul tema della parità, delle pari opportunità e sulle discriminazioni di genere.

Il corso è dunque una sfida apertissima, soprattutto a ridosso delle prossime elezioni comunali di maggio, perché il contributo paritario di donne e uomini alla vita economica e sociale del Paese, soprattutto nelle posizioni di vertice, nel campo pubblico come in quello privato, incontra ancora troppi ingiustificabili preconcetti e ostacoli che vanno superati anche aumentando i livelli di conoscenza e competenze.

Ostacoli e preconcetti che, manco farlo apposta, qualche giorno fa, sono inequivocabilmente riemersi quando la maggioranza dei parlamentari, con tre ripetuti no in votazione segreta, ha bocciato alla Camera la parità di genere sollevando una forte protesta trasversale della componente femminile con ripercussioni un po’ ovunque che si sono fatte sentire anche nell’aula universitaria dove si tengono le lezioni del corso di genere.

 

15 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi