Varese

Varese, nuova sede di Forza Italia. Ma i big del partito danno forfait

L'intervento del senatore Pagnoncelli

L’intervento del senatore Pagnoncelli

Taglio del nastro, oggi a Varese, della nuova sede di Forza Italia e del Club Forza Silvio “Europa”, un evento che ha registrato la partecipazione di una folla di militanti che hanno occupato la sede aperta in via Carrobbio, non molto distante dalla vecchia sede. Una folla che forse è stata richiamata anche dall’annuncio di big del partito berlusconiano, come la deputata Daniela Santanchè o l’ex ministra Maria Stella Gelmini, che è coordinatrice regionale di Forza Italia. E invece no: i big del partito hanno dato forfait.

La mattinata presso la nuova sede ha visto l’eurodeputata in corsa per le vicine europee Lara Com, al momento anche coordinatrice provinciale di Varese, grande protagonista. E’ stata lei a rispondere alle domande dei giornalisti in strada, è stata ancora lei a dare la parola ai vari esponenti locali e nazionali, infine è stata lei a pronunciarsi sul governo Renzi (“finora soltanto slogan, titoli”).

Ad affiancare la Comi il vicecoordinatore provinciale del partito, Luca Marsico, l’altro vice Giampaolo Ermolli che ha sollecitato l’applauso per Nino Caianiello. Poi Ciro Calemme, l’assessore luinese Giuseppe Taldone, Elena Centemero e Marco Pagnoncelli, rispettivamente deputata e senatore di Forza Italia. Con ritardo è arrivato anche il vice di Maroni, l’assessore alla Sanità Mantovani. Hanno preso la parola anche due esponenti del movimento dei Giovani di Forza Italia: il responsabile regionale dei Giovani forzisti Stefano Benigni e il nuovo coordinatore provinciale Andrea Brenna.

A fare visita agli amici forzisti, alcuni esponenti del NCD varesino, come il consigliere comunale Piero Galparoli, ma era presente anche Aldo Colombo. Una conferma della scelta forzista di tenere insieme il centrodestra, almeno fino alle prossime amministrative.

FOTO

15 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi