Varese

Varese, applausi a scena aperta per i 25 anni di Teatro Blu

Presentazione delle attività di Teatro Blu alla Fondazione Comunitaria del Varesotto

Presentazione delle attività di Teatro Blu alla Fondazione Comunitaria del Varesotto

Teatro Blu compie 25 anni e rilancia la sua attività culturale con una nuova manifestazione, Blu International Festival, in vista di Expo 2015. Le numerose attività in programma per l’anno 2014, a partire con lo spettacolo “Giulietta e Romeo” del 15 marzo 2014 a Cocquio Trevisago, si concretizzeranno successivamente all’interno di Blu International Festival, considerato azione preparatoria Expo 2015, un grande progetto innovativo in cui saranno coinvolte tutte le forme di arte sceniche e figurative di alto profilo.

All’interno della nuova manifestazione due i prestigiosi Festival con star internazionali: “Varese Festival dei Mondi” – Festival Internazionale delle Arti sceniche e figurative dal 20 al 30 giugno 2014 nelle più prestigiose location di Varese, da Villa Recalcati con il suo meraviglioso parco ai Giardini Estensi a Villa Panza e in numerose altre strutture di straordinaria bellezza architettonica e ambientale. Gli spettacoli saranno connessi a molteplici workshop ed esposizioni multimediali legati al mondo dell’arte e della cultura. E poi “Terra e Laghi” – Festival internazionale di Teatro nell’ Insubria giunto all’VIII edizione che abbraccerà con un susseguirsi di spettacoli itineranti Italia e Svizzera, Regione Lombardia e Regione Piemonte, 6 Province, 50 Istituzioni e 35 Comuni dell’Insubria

Il traguardo dei 25 anni di Teatro Blu è stato salutato entusiasticamente da diversi esponenti istituzionali presso la sede della Fondazione Comunitaria del Varesotto. Dopo l’introduzione del Segretario Generale, Carlo Massironi, che ha evidenziato il ruolo della Fondazione Comunitaria, presieduta da Luca Galli, che come in altre occasioni ha voluto sostenere iniziative con finalità culturali ed artistiche. Accanto a tale missione la Fondazione Comunitaria si propone di ampliare e diffondere l’informazione su iniziative di rilevante contenuto e sulle Organizzazioni che le propongono in un ambito provinciale ed oltre.  

Il Presidente della Fondazione Comunitaria, Luca Galli, ha sottolineato la funzione della Fondazione a sostegno dell’arte e della cultura: “Il settore dell’arte e cultura costituisce un importante segmento tra le finalità e gli interventi della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus. Il sostegno a Teatro Blu rappresenta un costante impegno della Fondazione Comunitaria a tutela dell’arte e della cultura”. Francesca Brianza, consigliere di Regione Lombardia, ha voluto sottolineare come “la prossima sfida sarà Expo e Teatro Blu e sono certa che la saprà affrontare nei migliore dei modi ottenendo risultati molto positivi, presentando progetti con un altissimo profilo qualitativo”.

Anche il Commissario Straordinario della Provincia di Varese, Dario Galli, ha voluto soffermarsi sui 25 anni di attività di Teatro Blu: “Siccome l’argomento è il teatro e ricorre una grande occasione, partirei dalla fine chiedendo un bell’applauso per i 25 anni di storia di Teatro Blu, e per quanto questa compagnia teatrale conosciuta nella nostra provincia, ma anche nel resto d’Italia e oltre confine, ha dato in termini di cultura e visibilità alla piccola Cadegliano Viconago e al Varesotto in generale”.

Ha continuato il commissario Galli: “Non posso certo dire di aver visto alzare il sipario iniziale su questa bellissima realtà culturale. Ho avuto però la fortuna di conoscerla e apprezzarla. Di ascoltare, condividere l’entusiasmo di Silvia Priori sia nell’esporre i suoi progetti che nella veste di attrice e interprete. Ho anche avuto modo, in veste di Presidente della Provincia di contribuire e sostenere alcune progettualità particolarmente originali, oltre che di grande valore. In tutte queste occasioni le risposte riscontrate in termini di pubblico, partecipazione e soddisfazione sono state più che positive. Un segnale importante per il nostro territorio che, qualora ve ne fosse ancora bisogno, dimostra con Teatro Blu e altri tantissimi esempi, di essere un luogo di cultura e di gente che la sa, oltre che fruire, trasmettere e diffondere”.

Il Sindaco di Varese, Attilio Fontana, ha ribadito la risorsa che Teatro Blu costituisce per il noo territorio ed oltre: “Teatro Blu rappresenta una ricchezza culturale del nostro territorio. 25 anni di sogni e realtà: una frase che racchiude il lavoro e l’impegno della compagnia, in questo anniversario così importante e significativo. Anche il Comune di Varese ha avuto modo di collaborare spesso con la fondatrice e la vera “colonna” del Teatro Blu, Silvia Priori, a cui va il nostro ringraziamento: nei prossimi mesi gli spettacoli faranno tappa anche a Varese. E noi saremo presenti ad applaudirli”.

Anche la Direttrice dell’Agenzia del Turismo della Provincia di Varese, Paola Della Chiesa, ha voluto sottolineare la valenza delle numerose attività di Teatro Blu: “Se dovessi individuare un simbolo culturale contemporaneo per raffigurare la nostra provincia, Teatro Blu sarebbe certamente tra i simboli da evidenziare. Non sono molte, infatti, le compagnie teatrali in grado di fare del territorio in cui hanno messo radici un fulcro culturale capace di incuriosire il mondo e di portarlo ad assistere ai propri spettacoli, rappresentazioni e festival. Teatro Blu l’ha fatto, con la “Piccola Spoleto”, che, a questo punto oserei chiamare “Grande Cadegliano”. Ma non c’è solo questo Festival consolidato, conosciuto ben oltre i confini della nostra provincia e insignito di importanti attestati a fare di Teatro Blu una fucina culturale capace di promuovere la nostra provincia. Sono tanti 25 anni di storia e compierli, credo, sia stata davvero un’impresa. Ma esser qui oggi a celebrarli e ripercorrerli è la conferma che ne è valsa la pena. Da parte mia posso dire che la realtà diretta da Silvia Priori è una risorsa importante perché può vantare credibilità e autorevolezza in un comparto, non semplice, come quello della cultura”.

“È con immenso piacere che mi unisco ai festeggiamenti dei 25 anni di storia di Teatro Blu – ha commentato l’Assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, Cristina Cappellini – e mi complimento con i fondatori Silvia Priori e Daniele Finzi Pasca che in questo quarto di secolo con forte passione, sacrificio e spirito di ricerca hanno saputo portare il Teatro a dei grandi traguardi. I loro spettacoli, indirizzati ad un pubblico di bambini, ragazzi e adulti, e caratterizzati da una costante sperimentazione di nuovi linguaggi, sono stati ospitati in Rassegne e Festival internazionali che dall’Italia li hanno spinti in Europa, per arrivare fino al Sud America e all’oriente, permettendo di portare un po’ di Lombardia nel mondo e un po’ dei paesi che hanno attraversato in Lombardia. Questa costante ricerca e apertura internazionale ha consentito di cogliere aspetti e luoghi, non solo fisici, che appartengono a tutti. Concetto brillantemente evidenziato nell’anteprima della nuova produzione del Teatro Blu “Sur”, recentemente ospitata nella edizione 2013 di Next, il laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo promossa da Regione Lombardia”.

13 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi