Varese

Varese, Festa dell’Unità d’Italia, una targa al cippo di Garibaldi

L'Eroe dei due Mondi

L’Eroe dei due Mondi

Lunedi 17 marzo, Festa nazionale dell’Unità d’Italia e della bandiera, è una data che non poteva passare sotto silenzio da parte dell’Associazione Varese per l’Italia 26 maggio 1859. Saranno tre le iniziative di grande spessore che interesseranno gli studenti ed i varesini.

Sabato 15 marzo, alle ore 9,30 presso il teatro Santuccio, in Via Sacco a Varese, i professori Robertino Ghiringhelli e Antonio Orecchia, intratterranno gli studenti delle scuole superiori.

Domenica 16 marzo alle ore 16,00, presso la sala Montanari avrà luogo uno spettacolo di grande spessore culturale, dal titolo: Le Giardiniere, patriote e musiciste nel Risorgimento d’Italia, della compagnia Associazione Musicale Kairos. Nel contempo sarà presente il coro e gli strumentisti del Liceo Musicale Statale A. Manzoni di Varese diretto dal prof. Paolo Tron. L’introduzione storica prima dello spettacolo sarà tenuta da Pinuccia Carrer.

Lunedì 17 marzo. Alle ore 11,00, la Camera di Commercio di Varese, accogliendo la richiesta dell’Associazione Varese per l’Italia, posizionerà una targa nell’ala napoleonica di Villa Ponti, che indicherà il poggio dove il Generale Giuseppe Garibaldi, il 26 maggio 1859, diresse la prima battaglia vittoriosa della seconda guerra di indipendenza.

Le manifestazioni, volute ed organizzate dall’Associazione Varese per l’Italia, sono state realizzate in collaborazione col Comune di Varese ed il patrocinio della Prefettura.

Le manifestazione sono state realizzate con il contributo delle associazioni: Amici della lirica; Associazione Nord Sud; Associazione Floreat; Circolo degli artisti della provincia di Varese; Soc.coop. di Biumo Inferiore e Belforte; Coop Lombardia; Soc. Coop. Progresso Sociale; Soc. Coop. di Valle Olona; So.crem Varese.

 

L’Associazione Varese per l’Italia invita i varesini ad esporre il tricolore.

10 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi