Varese

Varese, Floreat punta sui giovani musicisti nel concerto per le donne

La serata al Salone Estense

La serata al Salone Estense

Un bel concerto di musica per richiamare l’attenzione sulla tutela e la difesa delle donne vittime di violenza. Ha riempito il Salone Estense l’iniziativa promossa dall’associazione culturale Floreat, guidata da Luisa Oprandi e Luciano Ronca, e realizzata in collaborazione con il Comune di Varese e la Società Cooperativa “Musica per Varese” Civico Liceo Musicale “Malipiero”di Varese. Un programma di musica e parole che ha visto protagonisti allievi ed ex allievi del Liceo musicale cittadino, che si sono confrontati con Bach e Vivaldi, ma anche con Antonio Carlos Jobim e Astor Piazzolla. Alternati tra loro.

Prima dell’inizio del concerto, Luisa Oprandi ha richiamato il senso dell’evento culturale. Una serata di bella musica, ma anche con un occhio di attenzione per le donne vittime di violenza. La Oprandi ha infatti presentato la serata affiancata dalle realtà impegnate su questo fronte: presidente e direttore presso la Fondazione Felicita Morandi, rispettivamente Giovanna Scienza e Giorgio Benzoni, presidente di Eos Camilla Zanzi e Gabriella Sbreviglieri, presidente di Tutela la Persona, Adriana Simionato Bianchi.

Il concerto ha visto una serie di interpreti, giovani musicisti e cantanti provenienti dal Liceo Musicale, ma non solo: hanno partecipato anche alcuni professionisti, come Giusy Consoli, una vera guest star, e il Trio jazz composto da Giordano Rizzato alla batteria, Marco Brambilla al basso, Yazan Greselin al pianoforte. ”Un concerto, dedicato alle donne, nato in occasione della Cena solidale alla parrocchia di Giubiano – racconta Luisa Oprandi -. In quell’occasione si era esibita la professoressa Jasmine Lobianco e abbiamo pensato di organizzare insieme questo concerto”. Prima allievi ed allieve della Lobianco, e poi, nella seconda parte del concerto e dopo le testimonianze delle volontarie, la band dei fiati  diretta dal maestro Germano Cortesi. Applausi per tutti e una bella emozione per tante mamme e papà.

9 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi