Varese

Varese, Color-Arti fa il bis. Tre eventi “in rosa” firmati da Estroversi

Un momento della presentazione del cartellone di eventi di Estroversi e altre associazioni

Un momento della presentazione del cartellone di eventi di Estroversi e altre associazioni

Lancio, in Comune, della seconda stagione di “Color-Arti, L’arte colora la vita”, il cartellone di proposte allestito da Estroversi, l’associazione culturale presieduta da Sara Pennacchio. Quest’anno le proposte di “Color-Arti” privilegia il mondo femminile con tre incontri colorati, rispettivamente, di rosso, verde e giallo.

Un viaggio nel femminile evocato per ascoltare (evento verde), proteggere (evento rosso), comprendere (evento giallo). Per il sostegno e la partecipazione all’intera rassegna, Estroversi si è avvalsa della collaborazione del Comune di Varese. Ringrazia per il contributo offerto dalla Toro Assicurazioni Musajo & Minonzio, l’Actl di Varese, Ucc Teatro di Varese. Oltre alle associazioni: Parentesi e Spazio Lavit per l’evento colore verde, Coopuf per l’evento colore rosso, Versonauti , Eos, Mares, Snoq Varese, Filo Rosa Auser per l’evento colore giallo.

L’evento verde ha per titolo “La donna ora è perfetta – Sylvia Plath in parole e musica”, in programma venerdì 21 marzo 2014 – Giornata mondiale della Poesia, che si svolgerà presso lo Spazio Lavit a Varese. Una serata che vedrà alle 18 l’inaugurazione della mostra di Silvio Monti, alle 19 l’aperitivo e alle 21 la performance del Trio Erato. L’evento verde è anche all’interno del calendario “Varese Poetica”, il calendario legato alla Giornata mondiale della Poesia organizzata da Comune Di Varese, Provincia di Varese, Agenzia per il Turismo. Al centro dell’evento una grande della poesia contemporanea, Silvia Plath, in parole e musica. La serata sarà introdotta da Manlio Della Serra, che presenterà le opere di Silvio Monti, ultimamente impegnato ad esplorare l’opera della Plath con una serie di lavori ispirati ai suoi componimenti. Per la seconda parte della serata, protagonista il Trio Erato (Paolo Provasi, Silvio Pezza, Roberta Turconi) con brani inediti e composti per l’occasione su alcune poesie della Plath.

L’evento rosso ha invece per titolo “Semplicemente Mia” e si svolgerà domenica 18 maggio alle ore 21, al Teatro Santuccio di Varese. Si tratta di uno spettacolo teatrale liberamente tratto dalla biografia ‘Mi chiamo’ di Aldo Nove dedicata a Mia Martini, con esecuzioni live a cura della cantante e compositrice Laura Fedele, con l’attrice Clarissa Pari e Sara Pennacchio. Scenografia e luci: a cura di Coopuf-lab. La regia è curata da Michele Todisco.

Raccontare Mia Martini non è solo riportare alla memoria una grande artista e cantante, ma raccontare di come si può distruggere una carriera e una vita con il pregiudizio e la superstizione. Un talento che si e visto buttare addosso una delle più infamanti malevoli colpe che in una comunità si può attribuire ad una persona: iettatrice, colei che porta male. Sembra una storia vissuta nel medioevo con i suoi pregiudizi e le sue superstizioni, invece è una storia moderna del XXI secolo. Una Produzione teatrale Coopuf -Estro-Versi.

Infine l’evento giallo “Male d’amor-ire”, spettacolo teatrale che si svolgerà venerdì 30 maggio, alle ore 21, presso il Teatro Santuccio di Varese. Tratterà il tema della violenza sulle donne. Si intende ragionare sulla relazione fra uomo e donna, che può sfociare in soprusi e violenze psicologiche e fisiche. Attraverso lo spettacolo si cercherà di mettere in luce alcune sfaccettature di tali rapporti. La drammaturgia originale (di Valentina Vannetti, Nicola Tosi, col contributo di Fiamma Pagliari e Guido Nicoli) è il frutto di un lavoro di ricerca e di collaborazione con le associazioni attive sul territorio di Varese e provincia (Mares, Filo Rosa Auser, Eos e Snoq Varese), che operano concretamente a difesa della donna.

Il progetto è orientato a offrire un momento di riflessione attraverso l’arte e un’occasione di presentazione delle strutture di sostegno. Nel corso della serata il giornalista Andrea Giacometti e Rita Clivio, condurranno una discussione al fine di informare e creare contatti fra la cittadinanza e le associazioni.

7 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi