Varese

Varese, lanciati i “Club di prodotto” per Expo targati Uniascom

ciclabile1Con uno sguardo proiettato verso Expo 2015, si lavora molto tra Uniascom, Federalberghi e Camera di Commercio di Varese in perfetta sinergia per raggiungere ambiziosi obiettivi che si stanno traducendo in realtà operative. E’ il caso dei progetti “Club di prodotto” presentati presso Ascom Varese in occasione del lancio di Confturismo, organismo che riunisce realtà diverse del mondo imprenditoriale, cui ne fanno parte Uniascom Confcommercio, Federalberghi Varese, Camera di Commercio, Promovarese, Federazione italiana pubblici esercizi, Ente bilaterale del turismo, Consorzio Turistico Varese, Comunità Montane, Distretti del commercio e Agenzie viaggi.

“Le Ascom della provincia si sono impegnate per offrire questo supporto alle aziende varesine – ha spiegato Giorgio Angelucci, presidente di Uniascom, -. Abbiamo potuto contare anche sull’affiancamento della Camera di Commercio di Varese che ha stanziato 750mila euro a favore della realizzazione dei nostri due ‘club di prodotto, cui si aggiungono altri 300mila euro stanziati dalla Regione Lombardia”.

“Confturismo si propone di agire su due filoni – ha fatto seguito il presidente di Federalberghi Varese e coordinatore di Confturismo, Guido Brovelli -. Il primo ha l’obiettivo di incentivare la collaborazione tra le imprese, il secondo, mettere in campo le azioni necessarie a far crescere l’attrattività del turismo varesino e in particolare quest’ultimo punto trova attuazione attraverso la messa a regime dei Club di Prodotto”.

Del “Lago Maggiore Bike Hotels” ha parlato il product manager Fabio Lamera illustrandone la valenza in termini di ricaduta turistico-alberghiera con cifre del tutto lusinghiere per i primi alberghi (Conca Azzurra di Ranco, Camin di Colmegna, Ungheria di Varese, Vecchia Riva di Varese, La Bussola di Cittiglio, Alpino di Cuasso al Monte, Belvedere di Ranco e City Hotel di Varese) che ad oggi hanno aderito mettendo a disposizione, oltre che l’ospitalità, anche una serie di servizi ausiliari di supporto ai cicloturisti attirati dalla bellezza dei nostri percorsi a loro dedicati, ben riassunti nello slogan “Vieni a pedalare nella terra dei campioni”.

Del secondo Club di Prodotto, il “Varese Food and Wellness” ha illustrato le modalità operative il presidente provinciale dei Ristoratori, Giordano Ferrarese, nonché capofila del progetto: “Abbiamo pensato di realizzare percorsi dedicati all’enogastronomia perché il cibo di qualità rappresenta un veicolo importante per raccontare e rappresentare un territorio. Le quaranta aziende fino ad ora aderenti, stanno già lavorando per la creazione di due linee di menù: “menù del benessere” e “menù sapere e sapori”, ciascuno con ingredienti locali per la promozione dei prodotti tipici del Varesotto. Il progetto è però molto più ampio e prevede anche promozione, formazione e controllo degli standard qualitativi”.

All’incontro con la stampa sono intervenuti anche Fabio Lunghi, membro della Giunta camerale per il turismo, e Rudy Collini, presidente di Promovarese, i quali hanno sottolineato l’impegno dell’ente a favore delle proposte avanzate dai nostri imprenditori, dandone subito la valenza che meritavano con tutto il supporto tecnico operativo utili per la loro realizzazione, oltre che sottolineare come i Club di Prodotto siano divenuti un progetto pilota che ora viene presentato in altre realtà camerali della regione.

5 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi