Varese

Varese, Caserma Garibaldi, nuovo sopralluogo. Tra un mese la sentenza

Fontana e la Bon Valsassina davanti alla Caserma questa mattina

Fontana e la Bon Valsassina davanti alla Caserma questa mattina

Ex Caserma Garibaldi di Varese, un nuovo sopralluogo è stato condotto questa mattina nell’edificio che versa in condizioni di grave degrado, per anni brutto bliglietto da visita della città giardino. Alle 9.30 in punto si è presentata alle transenne che sono state predisposte dal Comune la dottoressa Caterina Bon Valsassina, direttore regionale della Soprintendenza per i Beni architettonici ambientale e storici. Con lei un consulente della Soprintendenza, specializzato in ingegneria strutturale, Lorenzo Jurina. A ricevere la Bon Valsassina il sindaco e il vicensindaco di Varese, Fontana e Baroni, insieme a tecnici e consulenti del Comune.

Il sopralluogo si è protratto per una mezz’ora, seguito, in strada, da un gruppo di giornalisti delle testate locali. Al termine del sopralluogo, sono usciti sindaco Fontana e direttore della Soprintendenza.

“Difficile parlare di una soluzione come se fossi al “Lascia o Raddoppia” – ha dichiarato la Bon Valsassina -. Per decidere cosa fare i tempi possono essere rapidi, ma poi, per quanto riguarda i documenti, i tempi sono più lunghi. Prima di compilare un atto, intendo poi parlare con il ministro (il nuovo ministro è Dario Franceschini, ndr.)”.  ”Certo, si tratta di un edificio malridotto – ha proseguito il direttore regionale -, ma sono orientata a procedere verso un punto di mediazione tra una demolizione eccessiva e l’esigenza di realizzare il nuovo teatro”. Sarà un intervento radicale? La Bon Valsassina utilizza una metafora tratta dalla medicina: “Una volta si amputava un braccio senza pensarci troppo, mentre oggi è possibile realizzare interventi meno pesanti. Comunque sono fiduciosa nel fatto che si trovi una soluzione, una mediazione”.

“La dottoressa ha chiarito bene il punto di vista della Soprintendenza – ha detto il sindaco di Varese Attilio Fontana -. Ora continuiamo nel dialogo”.

I vertici di Palazzo Estense e della Soprintendenza hanno proseguito il confronto in Comune, al termine del quale è stato comunicato che il parere della Soprintendenza, decisivo per iniziare i lavori alla Caserma, arriverà tra un mese.

 

4 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi