Como

Cisl dei Laghi, esce la varesina Tascone e arriva il comasco Larghi

download (28)Cambio della guardia al vertice della Cisl dei Laghi: Carmela Tascone passa il testimone a Gerardo Larghi eletto ieri dal Consiglio Generale con l’80 per cento dei voti. La Tascone ha lasciato per la pensione il vertice del sindacato nato un anno fa dalla fusione tra Cisl di Varese e Cisl di Como, e nei prossimi mesi la vedremo impegnata nella campagna elettorale come candidata sindaco. Alla guida del sindacato cislino affiancheranno Larghi, Roberto Pagano nel ruolo di Segretario generale aggiunto; Gloria Paolini, Leonardo Palmisano e Sergio Moia gli altri componenti della Segreteria.

La CISL dei Laghi, che comprende le province di Como e Varese, si colloca al 4° posto nella graduatoria nazionale delle Unioni Territoriali per numero di iscritti.

I due territori seppur caratterizzati da una medesima vocazione manifatturiera, presentano tuttavia due realtà industriali con caratteristiche marcatamente diverse. Como, infatti, è contrassegnata dalla corposa presenza di imprese piccole e piccolissime, mentre a Varese, per converso, sussistono ancora grandi poli industriali come ad esempio quello che gravita su Malpensa.

Punto in comune della nuova aggregazione territoriale è costituito dalla consistente presenza di lavoratori frontalieri. “Un dato centrale per la nuova Cisl dei Laghi – afferma il neo segretario Larghi – è rappresentata dalle politiche famigliari e da tutto ciò che ruota attorno ad esse; gli strumenti che intenderemo sviluppare sono la politica contrattuale, in particolare quella decentrata sul territorio ed in azienda, e un sistema di al cui centro ci siano le famiglie e i loro bisogni ed interessi.”

 

1 marzo 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi