Varese

Varese, Ncd in Consiglio: subito il rimpasto. Clerici nel mirino?

imagesCANS1XYCE’ approdato in Consiglio a Varese il rimpasto in giunta che viene richiesto dal Nuovo Centro Destra dopo il “divorzio” tra gli uomini di Angelino Alfano e la nuova Forza Italia. Un tema approdato in Consiglio nella seduta di ieri sera, quando all’inizio della seduta si è alzato l’Ncd Matteo Giampaolo, presidente della Commissione Urbanistica e capogruppo del nuovo gruppo che in realtà si chiama ancora Pdl. Un gruppo, il Ncd, che raggruppa, oltre allo stesso Giampaolo, i consiglieri Chiodi, Crespi, Pramaggiore e Galparoli, e che in giunta è rappresentato dal vicesindaco Baroni e dall’assessore ai Servizi sociali Angelini.

La tesi del Ncd è la seguente: dopo la scissione, il Ncd è sottorappresentato in giunta, dato che ci sono quattro assessori che fanno riferimento a Forza Italia (Longhini, Montabetti, Longhini e Clerici). Per non parlare del fatto che, la pattuglia si ingrossa, se si calcolano anche i vertici delle controllate dal Comune, Avt e Aspem Reti. Ma ieri sera Matteo Giampaolo non ha fatto tanti giri di parole per chiedere che il rimpasto si faccia, e si faccia al più presto. Obiettivo: ottenere per gli uomini che a Varese fanno riferimento all’uomo forte del Ncd, Raffaele Cattaneo, presidente del Consiglio regionale, una giunta Fontana con un assessore in più. Non girano nomi ufficialmente, ma si parla di un assessorato che, secondo voci di corridoio, dovrebbe andare a Piero Galparoli. Come ha detto Giampaolo: “Chiediamo pari dignità di rappresentanza rispetto agli alleati, e questo per rilanciare l’azione amministrativa che ha lasciato indietro alcuni temi”. Per esempio? “Gli accordi di programma. Piazza Repubblica, Stazioni, Sacro Monte e Colle di Biumo (leggi Albergo alle Ville Ponti, ndr.)”.

Ma chi c’è nel mirino degli uomini del Ncd varesino? “Ma no, non pensiamo a nomi in particolare. E non chiediamo la testa di nessuno”, dice Giampaolo. Ma riferisce che il gruppo si è rivolto al sindaco Fontana e ha chiesto una più equa rappresentanza in giunta. Una richiesta che ha visto il sindaco, come dice Giampaolo in Aula, “adoperarsi per riunire i partiti e aprire un confronto”. A chi pensa il Nuovo Centro Destra quando parla di “pari dignità” del Ncd? A quale assessore di Forza Italia? A quanto pare, si è accantonata l’idea di aumentare il numero degli assessori. Così come Ncd non si accontenta di un ritocco alle deleghe.

“No, nessun nome…”, dice il capogruppo Giampaolo sollecitato dai cronisti. Neppure quello di Stefano Clerici, unico assessore proveniente dalle file degli ex An? “Clerici – dice Giampaolo – in effetti lo abbiamo sostenuto in passato, poi lui stesso si è avvicinato a Cattaneo in occasione delle elezioni regionali. Ma poi è andato con Forza Italia…”. A Varese il rimpasto sembra avvicinarsi: finirà con un nuovo inquilino all’assessorato all’Ambiente?

28 febbraio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi