Milano

Milano, la Caritas internazionale apre le porte di Expo agli ultimi

expo-2015-turismoUn grande evento: all’Expo saranno presenti anche gli ultimi. Lo ha confermato la Caritas Internationalis, la confederazione che riunisce le Caritas nazionali di 164 Paesi, che ha annunciato la sua partecipazione alla grande kermesse milanese del 2015.

Come ha rimarcato, in una conferenza stampa nella metropoli, il cardinale Oscar Rodriguez Maradiaga, presidente della Caritas Internationalis, e vescovo di Tegucigalpa (Honduras) “è un evento universale deve essere rappresentativo di tutta la famiglia umana, anche di chi vive ai margini dal punto di vista sociale o economico”. La Caritas sarà un po’ la coscienza morale e critica dell’Expo “per far capire che dietro allo slogan tematico – ha detto il cardinale Maradiaga – non ci sono solo parole. La povertà non è fatta di cifre ma di volti ed esseri umani, in un mondo che tende all’indifferenza”.

Una realtà, la Caritas, che per il cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano, che metterà l’uomo al centro della manifestazione. A Milano 350 delegati della Caritas presenteranno le loro proposte di legge sul diritto al cibo che ogni singolo rappresentante chiederà al proprio governo di approvare.

24 febbraio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi