Lavena Ponte Tresa

Lavena Ponte Tresa, festa grande per i 125 anni della Canottieri Luino

Da sinistra, il Commissario straordinario della Provincia Galli, Manzo, il direttore dell'Agenzia del Turismo Paola Della Chiesa

Da sinistra, il Commissario straordinario della Provincia Galli, il presidente Luigi Manzo, il direttore dell’Agenzia del Turismo Paola Della Chiesa

Serata davvero speciale, ieri nella Sala Polivalente Comunale di Lavena Ponte Tresa, per la Canottieri Luino. Alla presenza di oltre 150 persone, si sono chiusi i festeggiamenti dei primi 125 anni di storia sociale. Sono intervenuti il presidente della Federazione Italiana Canottaggio Giuseppe Abbagnale, accompagnato dal Capo Ufficio Stampa Claudio Tranquilli, i Sindaci di Lavena Ponte Tresa (Pietro Roncoroni, insieme all’assessore allo sport Pietro Muraca), Luino (Andrea Pellicini, insieme al consigliere comunale Simona Ronchi) e Maccagno (Fabio Passera), il commissario straordinario della Provincia di Varese Dario Galli, il direttore dell’Agenzia del Turismo Paola Della Chiesa, il Direttore Generale ICIM (main sponsor) Paolo Gianoglio e, in rappresentanza del Rotary Club Laveno-Luino-Alto Verbano Paolo Buonfino. Con loro, molti rappresentanti delle associazioni e delle attività imprenditoriali del territorio. A tutti i partecipanti, è stato consegnato il DVD celebrativo della stagione 2013 con fotografie e video dei principali eventi.

In apertura, il presidente della Canottieri Luino Luigi Manzo ha ricordato tutti gli appuntamenti organizzati per celebrare i primi 125 anni di attività ed ha illustrato i risultati ottenuti nei settori giovanile, agonistico, scuole-campi estivi, amatoriale e coastal rowing. Tutte le autorità hanno riconosciuto il grande lavoro di squadra condotto dai dirigenti e dai volontari della Canottieri Luino a favore dei giovani ed il servizio offerto al territorio.

Il Sindaco di Lavena Ponte Tresa, Pietro Roncoroni, si è soffermato sugli strettissimi rapporti derivanti dal fatto che la squadra agonistica si allena nelle acque del lago di Lugano. Nell’intervento del Sindaco di Luino, Andrea Pellicini, la grande soddisfazione per la prossima realizzazione della nuova sede della Canottieri Luino grazie alla collaborazione ed alla sensibilità del Commissario Dario Galli.

“Capacità e dedizione contraddistinguono la società luinese nell’attività svolta a favore di una disciplina come quella del canottaggio, in piena sinergia con le strategie sostenute dalla stessa Provincia che, attraverso l’organizzazione di grandi eventi internazionali, sta facendo del nostro territorio la culla del grande canottaggio – sono parole di Galli, soffermatosi poi sull’importanza dell’attività di promozione del Coastal Rowing sul Lago Maggiore e dell’intervento della Provincia di Varese a sostegno del nuovo centro remiero della Canottieri Luino, per l’organizzazione di importanti manifestazioni internazionali sul Verbano, completando così l’offerta di eventi sui laghi della Provincia in vista anche di Espo 2015. Galli ha inoltre ricordato la recente nomina di Luigi Manzo quale Direttore Generale del Comitato Organizzatore Grandi Eventi Internazionali sul Lago di Varese.

La lunga amicizia con il team luinese è stata ricordata dal Sindaco di Maccagno, Fabio Passera, mentre Paola Della Chiesa ha ricordato la sinergia con l’Agenzia del Turismo per l’importante progetto Eden, l’iniziativa europea finalizzata a individuare per l’Italia cinque destinazioni di eccellenza, in grado di coniugare attività turistica e sostenibilità sociale, sottolineando come l’inserimento di Luino e Gavirate, rafforzi ulteriormente il progetto canottaggio sui grandi laghi della provincia. A Dario Galli ed a Paola Della Chiesa, è stata consegnata una targa con la nomina di Socio Onorario della Canottieri Luino per le loro indiscusse capacità manageriali che hanno saputo trasformare il canottaggio in un formidabile strumento di promozione del Territorio individuando nel Lago Maggiore nuove potenzialità di sviluppo, condividendo con la Canottieri Luino importanti progetti che consentiranno alla Società giallo-blu una nuova fase di crescita.

L’intervento di Giuseppe Abbagnale è stato preceduto dalla proiezione della mitica e storica finale di Seul 1988 con la vittoria dell’oro olimpico nel due con, rivissuta come in diretta da parte di tutti i convenuti. Il Presidente ha ricordato come la Federazione stia operando per un rilancio del canottaggio partendo dalla base fino ai vertici e di come sia essenziale il lavoro svolto dai vari club.

In chiusura, dopo il taglio della torta dedicata ai 125 anni della Canottieri Luino, Manzo ha ringraziato ancora una volta tutti i volontari che giornalmente dedicano il loro prezioso tempo alla Società.

 

23 febbraio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi