Varese

Varese, il Pd alza il tiro contro parcheggio di Villa Augusta: va cancellato

Il parco di Villa Augusta

Il parco di Villa Augusta

Il progetto del parcheggio di 200 posti in Villa Augusta rappresenta, senza dubbio, un tema molto sentito dai cittadini del Quartiere di Giubiano che, negli anni scorsi, hanno protestato in vari modi contro la sua realizzazione. Il PD, dopo avere condotto un’aspra battaglia in Consiglio comunale per evitare lo scempio del parco, presentando una serie di possibili alternative al parcheggio interrato, nel dicembre 2011 organizzò un incontro pubblico presso il circolo di Giubiano per dare voce alle molte proteste dei residenti.

“Si tratta, infatti, di un parcheggio – ricorda il capogruppo del PD Fabrizio Mirabelli - che snaturerebbe la struttura del parco e che costerebbe alla collettività 16.500 euro a posto auto, per un totale di circa tre milioni e trecentomila euro: una cifra folle in tempi di crisi!” “Rappresenterebbe, inoltre – aggiunge il consigliere Andrea Civati, membro della Commissione Urbanistica – un pericoloso precedente visto che qualcuno, nella maggioranza, pensa già di potere costruire un parcheggio anche sotto i Giardini Estensi o nel parco di villa Milyus”.

Il Partito Democratico di Varese intende fermare questo attacco ai nostri Giardini, che rappresentano l’essenza stessa della nostra Città, un bene materiale ed immateriale, sotto il profilo dell’immagine, che non possiamo permetterci di perdere. I due consiglieri, pertanto, annunciano: “Nei prossimi mesi, continueremo a chiedere che questo progetto, distruttivo della storia e dell’ambiente della nostra città, sia annullato.”

Il consigliere Civati specifica: “Presenteremo un’apposita richiesta che vada in questa direzione nell’ambito del percorso di approvazione del PGT. Visto che, di recente, è stata, finalmente, accolta la nostra proposta di realizzare un parcheggio alternativo di 350 posti in Via Del Ponte e che essa ben risponde alle necessità dell’Ospedale e del quartiere, chiederemo all’Amministrazione, che sostiene sempre di non avere soldi, lo stralcio del parcheggio di Villa Augusta che, a questo punto, sarebbe un inutile doppione.”

”Questa – sottolineano insieme entrambi i consiglieri – per noi rappresenta una battaglia  simbolica per ribadire un principio fondamentale: nei nostri Giardini non si costruisce e non si cementifica con dei parcheggi! Basti pensare che quello interrato di Villa Augusta avrebbe, ad esempio, una profondità di 15 metri (tre piani) e comporterebbe gravi rischi per le radici degli alberi presenti nel giardino.”

3 febbraio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi