Varese

Varese, bilancio ok per la Polizia provinciale. Più servizi ai cittadini

Il comandante Gorla con i rappresentanti della Polizia provinciale

Il comandante Gorla con i rappresentanti della Polizia provinciale

Questa mattina a Villa Recalcati il Commissario straordinario della Provincia di Varese Dario Galli e il Comandante della Polizia provinciale Angelo Gorla hanno presentato i dati 2013 relativi all’attività di sicurezza delle sezioni Stradale, Nautica e Faunistica e il volume “La storia e l’evoluzione della Polizia provinciale dal 1927 a oggi”. Un libro che contiene documenti storici, numeri, l’organizzazione attuale della Polizia provinciale e la descrizione dei progetti più significativi relativi alla sicurezza realizzati nell’ultimo anno.

“Un bilancio più che positivo – ha commentato Galli – con una serie di dati che fanno emergere il lavoro svolto e le competenze acquisite dalla Polizia provinciale. La sicurezza è stata una delle priorità nel mandato da Presidente della Provincia e in quello attuale di Commissario straordinario. Tra le tante cose fatte in questo settore, vorrei sottolineare alcuni azioni esemplificative, che hanno contribuito a plasmare quello che viene oggi definito “Modello Varese” e che hanno fatto della Provincia un punto di riferimento a livello organizzativo e professionale. La prima cosa da ricordare è che oggi la Polizia provinciale può contare su un maggior numero di forze, recuperate all’interno del personale di Villa Recalcati. Operazione che ha permesso di potenziare il servizio, incrementare la qualità e la professionalità senza costi aggiuntivi per l’ente e quindi per il cittadino”.

Continua il commissario Galli: “Ciò ha anche consentito di garantire maggiori servizi diretti, ovvero il monitoraggio di strade, zone boschive e laghi. Il secondo fiore all’occhiello è la nuova sede della Polizia, oltre che della Protezione civile. Ora c’è un unico luogo fisico per tutte e tre le sezioni, per i mezzi e la strumentazione in dotazione e che consente una miglior razionalizzazione del lavoro e una ricaduta positiva sui servizi. L’auspicio è che quella sede, nel tempo, possa crescere, magari ospitare anche altre forze dell’ordine e diventare il polo della sicurezza per tutto il Varesotto”.

Il Comandante Gorla ha sottolineato che “le linee amministrative in tema di sicurezza hanno permesso di potenziare personale e servizi a vantaggio di tutti i cittadini. Oggi i nostri uomini sono in grado di garantire una presenza quotidiana, nell’arco dell’anno, su strade, nei boschi e in acqua”.

28 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi