Varese

Varese, messa giornalisti, monsignor Agnesi traduce il Vangelo in un tweet

Un momento della messa

Un momento della messa

Si è tenuta ieri, presso l’Istituto salesiano di Varese, la messa dei giornalisti in occasione della festa del loro patrono, San Francesco di Sales. A celebrarla il vicario episcopale monsignor Franco Agnesi, il prevosto di Varese, monsignor Gilberto Donnini, don Claudio Ghisolfi, direttore dell’Istituto salesiano, padre Gianni Terruzzi, direttore di Radio Missione Francescana, padre Donato Groia e padre Metodo Ruslan Lyubeznyy.

Molti i riferimenti, nel corso dell’omelia di monsignor Agnesi, al messaggio di papa Francesco in occasione della Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. “A differenza di monsignor Donnini e del mio predecessore monsignor Stucchi, io non sono un giornalista e a scuola non andavo neppure tanto bene in italiano”, ha esordito il vicario episcopale di Varese. “Internet è un dono di Dio – ha detto riferendosi al pontefice -, ma esistono aspetti problematici”.

Monsignor Agnesi ha letto “da internauta” la pagina sacra proposta nella messa. “C’è una news che è Saulo sulla via di Damasco, una news che diventa un tweet quando Paolo racconta l’avvenimento della conversione”. Così come la comunità fa “network” quando c’è un rapporto di condivisione che nasce con il Signore.

“Comunicazione come prossimità”, ha fatto sintesi Agnesi, rimarcando il messaggio di Papa Francesco quando ha detto “occorre che connessione sia accompagnata da un incontro vero”. Per concludere dicendo che “giornalista significa stupirsi e insieme avere senso critico”.

Al termine della messa, che è ripresa quest’anno dopo lo stop dello scorso anno, e con la novità di non avere avuto la lettura dei nomi dei giornalisti scomparsi nell’ultimo anno, monsignor Donnini ha ricordato le iniziative relative a monsignor Sonzini e al centenario, del tutto ipotetico non esistendo più, del settimanale cattolico fondato da Sonzini, “Luce”, un periodico chiuso dalla stessa Curia di Milano.

26 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi