Regione

Regione, il Pd Alfieri: stranieri, la Lega ci porta lontano dall’Europa

Alessandro Alfieri capogruppo Pd al Pirellone

Alessandro Alfieri capogruppo Pd al Pirellone

Scende in campo Alessandro Alfieri, capogruppo del Pd in Regione Lombardia, commentando le dichiarazioni del presidente della Lombardia Roberto Maroni in merito al ddl Delrio e alla volontà di portare a 15 gli anni di residenza in Lombardia per poter accedere ai contributi regionali: “La Lega si conferma il partito della conservazione”.

Continua Alfieri: “Era nata per riformare lo Stato ma in anni di governo a Roma non ha mai cambiato nulla e ora dichiara apertamente di voler mantenere tutto com’è. Si è schierata contro il superamento delle province, contro le unioni e le fusioni dei piccoli comuni, contro l’accordo che si sta raggiungendo a Roma sulle riforme istituzionali”.

“Sugli stranieri, invece, il Carroccio – sottolinea Alfieri – ha deciso di inseguire la destra xenofoba europea, quella di Marine Le Pen e dei nipotini di Jorg Haider: proprio quello di cui ha bisogno il tessuto economico lombardo per rilanciarsi e competere nel mondo. Non è rilanciando proposte che ci allontanano dall’Europa che si risolvono problemi certamente complessi come quello dell’immigrazione, ma dando strumenti e risorse ai nostri amministratori locali”.
.

25 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi