Varese

Varese, in Consiglio comunale si fa il punto sull’ex Caserma Garibaldi

L'ex Caserma Garibaldi

L’ex Caserma Garibaldi

E’ tornata la questione della Caserma Garibaldi, ieri sera, in Consiglio comunale a Varese. Un tema uscito prima che il Consiglio affrontasse i punti all’ordine del giorno, negli interventi di apertura. E’  stato il capogruppo Pd, Fabrizio Mirabelli, a sottolineare come fosse stato chiesto, insieme ai consiglieri Pd Corbetta e Sel Cordì, la convocazione della Commissione competente. “In realtà, nonostante la nostra richiesta, la Commissione non è stata convocata – ha detto Mirabelli -. Dunque il sindaco rassicuri i cittadini dopo gli ultimi crolli sui pericoli della Caserma”.

A Mirabelli ha risposto, pochi minuti dopo, il vicesindaco Carlo Baroni, assessore ai Lavori pubblici. “Non compete all’assessore la convocazione della Commissione – ha esordito -, anche se sono disponibile a partecipare nel caso fosse convocata”.

“Voglio ricordare – ha continuato Baroni – che non esiste alcun decreto ministeriale di vincolo nei confronti della Caserma, ma c’è un riconoscimento del valore storico come per tutti gli edifici con più di settanta anni”. Baroni ha confermato alcune preoccupazioni sulla staticità, e per quanto riguarda la Sovrintendenza e il suo parere, Baroni ha rimarcato che un rappresentante della Sovrintendenza ha fatto un’analisi seria dell’edificio, ma non ha ancora fatto avere la relazione scritta. “Conosciamo già i suoi intendimenti, ma ci è stato chiesto di non anticiparli”.

Il vicesindaco ha poi ricordato come il Comune abbia chiesto al Prefetto la convocazione di una riunione simile a quella della Conferenza dei Servizi. Martedì ci sarà una riunione che deciderà in maniera definitiva. Nel frattempo la giunta ha deciso di dare corso ad un “intervento di somma urgenza”, potendo impiegare un massimo di 200 mila euro: obiettivo quello di abbattere parzialmente la facciata di via Spinelli, rinviando un intervento più ampio successivamente, quando potranno essere individuati fondi maggiori. Sempre nell’immediato verrà ristretta la doppia carreggiata di via Spinelli e l’ingresso del parcheggio, d’accordo con il proprietario, verrà chiuso.

Per quanto riguarda la tempistica il parziale abbattimento non richiede tempi lunghi: si parla della demolizione del secondo e del terzo piano della Caserma, con tempi che vanno dai 3 ai 5 giorni o, nel caso peggiore, tra i 7 e i 10 giorni.

 

 

24 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, in Consiglio comunale si fa il punto sull’ex Caserma Garibaldi

  1. il MATOCCO il 24 gennaio 2014, ore 10:02

    Intanto che ci siete abbattetela tutta, i lavori a tocchi costano sempre di più. Poi deciderete con calma il da farsi, ascoltando anche il parere dei Cittadini …. che non sono dei quacquaracquà come certi politici nostrani

Rispondi