Regione

Regione, Marsico (FI) su fusione Comuni: voto coerente con volontà cittadini

Il presidente Luca Marsico

Il presidente Luca Marsico

“Il pronunciamento odierno del Consiglio regionale ha tenuto pienamente conto della volontà delle singole comunità territoriali e dell’esito del voto referendario dello scorso primo dicembre, un voto coerente e in linea con la volontà dei cittadini interessati dei comuni della Provincia di Varese”. Interviene il presidente della Commissione Ambiente al Pirellone, Luca Marsico, neo-forzista, sulla questione della fusione dei Comuni.

“Il Consiglio regionale – dichiara Marsico – ha votato con coerenza rispetto al voto manifestato dai cittadini nelle urne ponendosi, perciò, in stretta connessione rispetto alle intenzioni delle popolazioni locali giustamente interpellate sulla questione. Il mantenimento delle tradizioni locali e dell’entità civiche saranno importanti sia nei casi della nascita di nuovi comuni che nel caso in cui i cittadini si siano espressi in modo contrario alla fusione: ciò non impedirà, certamente, forme di collaborazione, ad esempio, sotto forma di convenzioni, volte a garantire i migliori servizi ai cittadini a cominciare da quelli in tema di sicurezza e nel comparto socio-assistenziale”.

Il Consiglio regionale ha ratificato gli esiti referendari in merito alle fusioni che hanno coinvolto otto comuni della Provincia di Varese. L’assemblea consiliare, nello specifico, ha votato a favore della fusione dei comuni di Veddasca, Maccagno e Pino sulla sponda del Lago Maggiore mentre ha espresso voto contrario per quanto attiene all’ipotesi di fusione dei comuni di Grantola, Masciago, Ferrera di Varese, Cassano Valcuvia e Mesenzana. In tre di questi cinque comuni, ovvero Cassano Valcuvia, Ferrera di Varese e Mesenzana, i cittadini avevano già votato in modo contrario rispetto alla possibilità di fusione.

21 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi