Regione

Regione, dall’Aula semaforo verde per le nove fusioni di Comuni

consIl Consiglio regionale della Lombardia ha acceso il semaforo verde alle fusioni decise dai cittadini lombardi con il referendum di dicembre: ora al posto degli attuali 22 Comuni, ci saranno 9 nuovi Comuni. L’ok è giunto nella seduta del Consiglio regionale della Lombardia, seguito dall’ok della commissione consiliare competente.

I nuovi comuni, provincia per provincia, sono:

BERGAMO:
Sant’Omobono Terme - al posto di Sant’Omobono Terme e Valsecca;
Val Brembilla - al posto di Brembilla e Gerosa;

COMO
Bellagio - al posto di Bellagio e Civenna;
Colverde - al posto di Drezzo, Gironico e Pare’;
Tremezzina - al posto di Lenno, Ossuccio, Tremezzo e Mezzegra;

PAVIA
Cornale e Bastida - al posto di Cornale e Bastida de’ Dossi;

MANTOVA
Borgovirgilio - al posto di Virgilio e Borgoforte

VARESE
Maccagno con Pino e Veddasca - al posto di Maccagno, Pino sulla Sponda del Lago Maggiore e Veddasca;

LECCO
Verderio - al posto di Verderio Superiore e Inferiore.

Tutti i progetti di fusione sono stati approvati all’unanimità, tranne l’ultimo, sul quale la Lega Nord ha espresso voto di astensione. L’aula del Pirellone ha anche votato il non passaggio all’esame degli articoli delle dieci proposte di fusione di Comuni bocciate nelle commissioni competenti

21 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi