Varese

Varese, al Nuovo riparte “Note di scena”. Ecco il programma completo

Giulio Rossini

Giulio Rossini

Tra le rassegne culturali che ormai si sono consolidate a Varese va annoverata senza dubbio “Note di scena”, un’iniziativa di Filmstudio ’90, il cineclub diretto da Giulio Rossini, presidente dell’Arci di Varese, in collaborazione con il Comune. In realtà si tratta della seconda parte di una rassegna che propone, da gennaio a giugno, spettacoli, pellicole, danza e concerti che trovano la loro sede al Cinema Teatro Nuovo di Varese.

Si parte giovedì 23 gennaio, alle ore 16 e alle ore 21, con la pellicola “Indebito”, regia di Andrea Segre, che vede protagonista il cantautore Vinicio Capossela, un film che arriva dal Festival di Locarno: al centro dell’opera la crisi della Grecia, con una colonna sonora ispirata al rebetiko, una melodia a cui Capossela ha dedicato un intero cd e diversi spettacoli.

Ancora una volta “Note di scena” si sdoppia, dedicando al teatro, con un titolo a sè stante, “Gocce”, un cartellone targato associazione Ragtime, presieduta da Adriano Gallina, che prevede sei titoli. Il primo spettacolo si è già tenuto, in novembre, con l’attrice Giulia Lazzarini che ha evocato la “rivoluzione” di Basaglia. Ora “Gocce” riprende, martedì 28 gennaio, alle 10 e alle 21, e il 29, alle 10, con una coproduzione di Ragtime e del festival Tra Sacro e Sacromonte dal titolo “Il ragazzo di Noè”, una messa in scena di Valentina Maselli con Enrico Ballardini e Massimo Zatta che sul palco racconteranno il rapporto, negli anni della guerra, tra il piccolo ebreo Joseph e il sacerdote cattolico padre Pons.

Sarà poi la volta, giovedì 6 febbraio, alle ore 16 e alle ore 21, della grande opera lirica: del Nabucco di Giuseppe Verdi sarà proiettata la registrazione dello spettacolo tenuto al Teatro alla Scala di Milano il 13 febbraio 2013, sotto la direzione di Nicola Luisotti, in occasione del bicentenario di Giuseppe Verdi.

Per il giorno di San Valentino, giovedì 13 febbraio, alle ore 21, lo spettacolo “Sposami” di e con Alessandra Casali, mentre giovedì 20 febbraio, sempre alle 21, un’altra pellicola musicale: Enzo Avitabile Music Life di Jonathan Demme, con Enzo Avitabile, Eliades Ochoa, Luigi Lai, Trilok Gurtu, Gerardo Núñez. 

Si torna al teatro di impegno civile con “La turnata – Italiani cìncali parte seconda”, lo spettacolo con Mario Perrotta, in programma il 27 maggio alle ore 21.

Giovedì 6 marzo è il momento di un balletto, registrato al Teatro Real di Madrid nel 2011: Fuenteovejuna Flamenco, con la coreografia e la direzione di Antonio Gades, oltre alle scenografie di Pedro Moreno.

Ancora grande teatro con Big Bang, il 31 marzo, di e con Lucilla Giagnoni, che sul palco riflette sul mistero dell’universo e della sua origine. Marco Zappa in concerto proporrà, il 20 marzo, il suo Polenta e Pés, secondo momento di una ricerca etno-musicale iniziata nel 2011. Ancora, il 3 aprile, grazie alla compagnia Teatro dell’Argine che porta al Nuovo “Tiergartenstrasse 4 – Un giardino per Ofelia” con Micaela Casalboni e Paola Roscioli, regia di Pietro Floridia. Uno spettacolo che tratta, come già accaduto con Paolini, la tragica esperienza della eliminazione dei disabili da parte dei nazisti. 

Si prosegue ancora con l’opera lirica: il 24 aprile è in programma l’opera “Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, proiezione dell’edizione del Teatro La Fenice di Venezia, con la regia di Bepi Morassi, direttore Antonino Fogliani. E con uno spettacolo teatrale che si potrà vedere l’8 maggio: “Il cielo stellato sopra di me – Omaggio a Immanuel Kant” con Renato Carpentieri

Una chicca per i cinefili, il 22 maggio, il capolavoro restaurato, The Gold Rush – La febbre dell’oro, immortale pellicola di Charlie Chaplin, con le musiche originali di Charles Chaplin restaurate e dirette da Timothy Brock eseguite dall’Orchestra Città Aperta.

La rassegna si chiude, il 3 e 4 giugno, con due giornate di teatro con le scuole di Varese, che presenteranno alcuni lavori maturati tra i banchi. E, ultima data in calendario, il 16 giugno si vedrà al Nuovo Mosaique-Frammenti d’arte con A.S.D. Nashat con la direzione artistica di Ileana Maccari, uno spettacolo tra danza e poesia.

20 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi