Besozzo

Besozzo, la memoria della Grande Guerra sul palco del Teatro Duse

fotostoria1Quest’anno la stagione del Teatro Duse di Besozzo viene inaugurata con un bis: si tratta di Echi Alpini. Canti e scritti delle penne nere, che andrà in scena sabato 18 gennaio, con inizio alle ore 21. Visto il grande successo della rappresentazione dell’anno scorso, a fronte di numerose richieste, la direzione del teatro ha voluto aprire il nuovo anno riproponendo lo spettacolo, frutto della collaborazione tra la Compagnia dell’Eremo e il coro Prealpi-Don Luigi Colnaghi.

Tuttavia non si tratterà di una semplice replica, poiché, mentre nel gennaio 2013 la scena era dominata dal ricordo della tragica ritirata di Russia, di cui ricorreva il 70°, quest’anno un spazio particolare verrà dedicato alla Grande Guerra, che in Europa cominciò cento anni fa (1914-2014).

In questo modo il Comune di Besozzo fa da apripista nelle cerimonie di rievocazione della prima guerra mondiale, solo per l’Italia cominciata nel 1915. In scena, sotto la regia di Antonio Zanoletti, protagonista sarà la parola degli alpini, una parola cantata, recitata e letta. Si avranno canti tradizionali degli alpini, alternati al racconto delle vicende che li ha coinvolti, secondo quanto si legge nei testi di Carlo Emilio Gadda, Pietro Jahier, Giuseppe Ungaretti (quest’ultimo arruolato in fanteria, ma testimone profondo della guerra di trincea), Mario Rigoni Stern, Nuto Revelli, Giulio Bedeschi, insieme a tanti altri soldati meno noti di cui abbiamo lettere e memorie.

Il pubblico compirà così un viaggio nella memoria, annodando i fili di una storia che nelle nostre contrade e nei nostri paesi è stata spesso storia di alpini. L’intero evento ha una durata di circa 70 minuti. Lo spettacolo è stato rappresentato il 27 settembre 2012 al teatro di Verdura a Milano e il 25 gennaio 2013 al Teatro Duse di Besozzo (al mattino per le scuole, alla sera per tutti), con grande approvazione da parte del pubblico.

Echi alpini. Canti e scritti delle penne nere

Ideazione: Sergio Di Benedetto

Regia: Antonio Zanoletti

Con Sergio Di Benedetto, Antonio Zanoletti.

Coro Prealpi-Don Luigi Colnaghi di Cocquio Trevisago.

Direzione del coro Prealpi- don Luigi Colnaghi: M° Guido Paroni

18 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Besozzo, la memoria della Grande Guerra sul palco del Teatro Duse

  1. Valeria il 18 gennaio 2014, ore 15:32

    Perché non approfittare di questa nuova occasione per una serata in compagnia della Compagnia dell’Eremo e del Coro Prealpi?

Rispondi