Varese

Varese, tutto pronto per il Falò di Sant’Antonio. Nonostante la pioggia

Via Carrobbio con le bancarelle

Via Carrobbio con le bancarelle

Tutto pronto in piazza della Motta. Dalle prime ore della mattina, i Monelli della Motta si sono impegnati senza risparmio a realizzare l’alta pira a cui questa sera le autorità daranno fuoco. Un momento suggestivo, che si ripete da secoli. Grande nemico il meteo, dato che a Varese continua a piovere.

Preparate anche le candele di Sant’Antonio, che bruceranno sull’atrio della chiesa dedicata al santo eremita. Sempre davanti alla chiesa l’assessore al Marketing territoriale, Sergio Ghiringhelli, il presidente Walter Piazza, i volontari degli Angeli Urbani ed alcuni componenti dei Monelli della Motta, hanno dato il via alla raccolta dei salvadanai distribuiti nei giorni scorsi ad una cinquantina tra panifici e pasticcerie. Le offerte raccolte sono destinate agli Angeli Urbani: la consegna all’associazione avverrà questa sera prima del falò.
Banchetti in tutte le strade attorno alla piazza: sono stati allestiti in piazza Monte Grappa, in via Carrobbio, in via Bernascone e in Largo Edgardo Sogno. Le bancarelle sono in tutto 70 (quante ne ha il Comune in graduatoria, dal dolciario, abbigliamento, merce varia), mentre 13 sono le bancarelle gestite dai  Monelli della Motta, con i produttori agricoli, in via Carrobbio.
Tante le proposte gastronomiche, soprattutto in via Carrobbio, dalla famosa polenta e bruscitt (cinque euro un piatto) al San Carlino, con profumi di erba, aglio e formaggino. Oltre alle immancabili caldarroste.
 

FOTO

16 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi