Regione

Regione, un milione e mezzo di fondi per il risanamento dell’Olona

416276Un milione e mezzo circa in due anni: sono i fondi destinati a risanare l’Olona che arrivano dal Pirellone. “Regione Lombardia non abbandona la battaglia per il risanamento del Fiume Olona anzi resta in campo per garantire puntualmente la piena realizzazione degli obiettivi tracciati con la risoluzione approvata nel corso del Consiglio regionale dello scorso mese di settembre che ha segnato con precisione la strada maestra da imboccare”. Queste le parole del consigliere regionale varesino di Forza Italia-Popolo della Libertà Luca Marsico, che è anche presidente della Commissione Ambiente al Pirellone, in merito all’impegno messo in campo da Regione Lombardia nel processo di risanamento del Fiume Olona.

“La piena collaborazione – continua Marsico – da parte dell’Assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile, Claudia Terzi, ci ha consentito di avere celermente le risposte e garanzie certe sul futuro di un Fiume, come l’Olona, che ha avuto la mia massima attenzione si come assessore provinciale che in qualità di Presidente della Commissione Ambiente e Protezione Civile in Regione Lombardia. Nel bilancio recentemente approvato sono stanziati fondi per i controlli ambientali da parte di ARPA sulla qualità idrica per quasi 1,5 milioni in 2 anni accompagnata da una revisione dei poteri che consenta alla stessa agenzia ambientale di avere maggiori poteri”.

Conclude il presidente della Commissione Ambiente del Pirellone: “Non va poi dimenticato il contenuto nel Piano d’Ambito dell’ATO della Provincia di Varese approvato lo scorso anno dalla provincia con un grande impegno da parte dell’attuale commissario Dario Galli. All’interno del documento si possono trovare le risorse utili per gli interventi a favore del fiume, i tempi di intervento e le risorse finanziarie. Sia con l’avvio del Piano d’Ambito provinciale supportato attivamente da Regione Lombardia che attraverso l’approvazione della risoluzione da parte del Consiglio regionale lombardo, si sono, perciò, poste le prime pietre per un percorso che sarà lungo ma che vedrà la Commissione che presiedo in sinergia con l’Assessorato regionale all’Ambiente sempre attenti e dialoganti con i cittadini e le amministrazioni locali per portare avanti, con vigore, i lavori e le opere attese e necessarie”.

 

 

8 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi