Televisione

Il regista Paolo Virzì a “Che tempo che fa”: Brianza e Varese, posti esotici

P2181067Ospite di Fabio Fazio alla trasmissione di Rai3 “Che tempo che fa” il regista Paolo Virzì, che ha presentato il suo nuovo film “Il capitale umano”, liberamente tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore statunitense Stephen Amidon con la sceneggiatura dello stesso Virzì, Francesco Bruni e Francesco Piccolo. Del film il popolare programma ha proposto alcuni spezzoni in anteprima. Un lancio a pochi giorni dal debutto nelle sale cinematografiche, in programma per giovedì 9 gennaio. Il film, che vede tra i suoi interpreti attori come Fabrizio Bentivoglio, Valeria Golino, Valeria Bruni Tedeschi, Fabrizio Gifuni, è stato girato in parte a Varese.

Nonostante la vicenda noir diretta da Virzì (nella foto durante le riprese a Varese) sia stata ambientata nella ricca Brianza, alcune scene del film sono state realizzate tra vie e piazze della città giardino, da un Corso Matteotti imbiancato di neve sintetica ad una scena notturna in piazza Repubblica, proprio sotto gli alberi di piazza Repubblica che il Comune intende abbattere. E nel corso dell’intervista di Fazio, il regista livornese ha citato Varese.

A proposito dei set del film, Paolo Virzì ha rimarcato di avere avuto uno “sguardo esotico” nel nord: “per me la Brianza, Varese, erano posti esotici, non mi ero mai spinto fino a lì per girare un film”. Il regista ha sottolineato di essersi trovato di fronte ad “una immagine minacciosa della ricchezza e della natura”, “tra le villette degli immobiliaristi e i villoni dei miliardari”. Un rapporto con un nord diverso e distante che ha creato quella “visione misteriosa” che percorre tutto il film.

 

6 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi