Regione

Tar boccia Pgt di Brescia per il “no alle moschee”. Reagisce il Pirellone

stranieriClamorosa sentenza del Tar relativa al Pgt approvato a Brescia. E’ stata annullata la delibera perchè limiterebbe i luoghi di culto a Brescia. In pratica il Pgt del Comune di Brescia è stato bocciato per il “no alle moschee”. Secondo il Tar le esigenze dei cittadini di fede diversa della cattolica non sono espresse in modo adeguato dal Piano di governo del territorio.

Approvato nel 2012, il Pgt è stato bocciato dal Tribunale amministrativo regionale. I giudici in pratica annullano la parte di delibera in cui si “nega di fatto la libertà di culto”. Una decisione che arriva in seguito al ricorso dell’Associazione culturale islamica Muhammadiah. Il Tar ha accolto il loro ricorso e ha annullato la parte in cui nel Pgt si “omette di apprezzare quali e quante realtà sociali espressioni di religioni non cattoliche esistano nel Comune”.

Sulla sentenza ha reagito, con un cinguettio, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni: su Twitter ha definito quella del Tar una “sentenza-vergogna”. Il Pirellone “sta già studiando ricorsi e rimedi per impedire la diffusione del virus”. Ha preso la parola anche l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali che, rispetto alla sentenza, ha dichiarato: “Resta da capire se esista ancora l’autonomia decisionale degli Enti locali”.

5 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi