Varese

Varese, la città si sveglia sotto la neve. Allertati i mezzi del Comune

OLYMPUS DIGITAL CAMERAI varesini si sono svegliati questa mattina con la città ricoperta di un sottile strato di neve. Pochi fiocchi di neve che, nella mattina inoltrata, si è trasformata in una pioggia sottile (nella foto come si presentavano questa mattina i Giardini Estensi).

Tuttavia il Comune di Varese assicura di tenere monitorata la situazione. Dalle ore 7 i mezzi spargisale e spargisabbia sono usciti sulla viabilità principale, e nelle zone più alte, Velate, Sant’Ambrogio, Sacro Monte, Campo dei Fiori. Le condizioni sono migliorate ancora dalle 9 in poi, con il rialzo delle temperature e il traffico scarso. Questa sera si procederà con una nuova salatura, per evitare la formazione di ghiaccio nella notte.

La Polizia locale ricorda che è in vigore l’ordinanza per l’obbligo di circolazione con pneumatici da neve (o catene).

Non insignificanti i capitoli di spesa per quanto riguarda il biennio 2013-2014: per il servizio sgombero neve € 600 000 IVA 22% compresa; per materiali d’uso (sale sabbia, bitumato invernale) € 220 000 IVA compresa; manutenzioni attrezzature (lame e spargitori – circa 85 unità), omologazioni  e manutenzione mezzi adibiti al servizio € 90 000.

I mezzi impiegati per il servizio ammontano a 50 unità compresi i mezzi comunali (6 autocarri). Da due anni la spalatura dei marciapiedi è garantita da  personale delle ditte appaltatrici e operatori Aspem.

 

2 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi