Varese

Varese, il Pd Mirabelli: case Aler, scaduto il bando milionario del Pirellone

2204Quello della casa è uno dei temi sociali più critici a Varese, soprattutto in un momento di cronica carenza di risorse e di investimenti. Tuttavia, il capogruppo del Pd in Comune, Fabrizio Mirabelli, in una interrogazione presentata questa sera in Consiglio comunale, rimarca un’importante occasione persa nella nostra città.

Mirabelli ricorda che “a Varese, come in tutte le città d’Italia, a causa della grave crisi economica, c’è una elevata richiesta di alloggi per le famiglie più bisognose”, e che “nella nostra città, la lista d’attesa di Aler Varese comprende più di 600 persone”.

Tempo fa, il CCR di Ispra ha restituito ad Aler Varese 51 alloggi nei quartieri di Sangallo e Montello, appartamenti che mostrano la necessità di interventi di riqualificazione. Interventi necessari, ma costosi. 

Nella sua interrogazione il capogruppo Pd sottolinea come “Regione Lombardia ha approvato, in data 26 luglio 2013, il “Bando per interventi di recupero alloggi sfitti” in cattivo stato di manutenzione da riqualificare e rimettere nel circuito abitativo a vantaggio delle fasce sociali più deboli”. Un bando importante, di 1.275.000 di euro, che avrebbe consentito di riqualificare alloggi e di rimetterli nel circuito abitativo a vantaggio delle fasce sociali più deboli. Ma il termine per la presentazione di eventuali progetti è scaduto il 23 ottobre 2013.

Il consigliere Mirabelli chiede a Sindaco e Giunta “se sappiano che Aler Varese non ha partecipato al bando in questione;  a chi sia imputabile la responsabilità di tale incomprensibile scelta; perché, in un periodo di scarse risorse, Aler Varese abbia rinunciato a sfruttare la possibilità di accedere al finanziamento regionale; se sia vero che esso ammontasse a ben 1.275.000 euro a fondo perso; se sia vero che i 51 alloggi nei quartieri di Sangallo e Montello, d’accordo con il Comune, fossero già stati inseriti nel Piano triennale di Aler Varese; se non ritengano doveroso ottenere spiegazioni da Aler Varese in merito a questa vergognosa vicenda; se sia vero che, anche qualora Regione Lombardia riaprisse il bando, sarebbe ormai quasi impossibile per Aler Varese la quale, a partire dal 2014, sarà superata dal nuovo accorpamento, accedere al finanziamento regionale; quale danno comporti la sfittanza di 51 alloggi alle casse di Aler Varese, a causa del mancato introito dei rispettivi canoni d’affitto e del pagamento, che deve, comunque, essere effettuato, delle spese generali; per quanti anni durerà ancora la beffa di 51 alloggi, che sono nella disponibilità del patrimonio di Aler Varese, ma che, non essendo stati riqualificati, non possono essere assegnati; se non ritengano che lasciare vuoti questi 51 alloggi, oltre ad essere un peccato mortale, non comporti anche un potenziale rischio di progressivo deterioramento, dovuto alla mancanza delle manutenzioni necessarie, nonché di eventuali danneggiamenti o di occupazioni abusive”.

 

17 dicembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, il Pd Mirabelli: case Aler, scaduto il bando milionario del Pirellone

  1. marcella il 29 dicembre 2013, ore 13:27

    un vero scandalo e questo quartiere diventerà sempre più un quartiere dormitorio. Ma ci sarà una risposta a Mirabelli?

Rispondi