Varese

Varese, sold out per il concerto di Natale targato Floreat. Tra cultura e solidarietà

OLYMPUS DIGITAL CAMERASold out per il tradizionale concerto natalizio organizzato, in collaborazione con il Comune, dall’associazione culturale Floreat. Un momento per ascoltare buona musica e scambiarsi gli auguri. All’annuncio dell’iniziativa, sono arrivati tanti varesini, in gran parte famiglie che hanno occupato l’elegante Salone Estense ben prima dell’inizio del concerto.

Tutto è iniziato con il breve intervento di saluto di Luisa Oprandi, presidente del sodalizio varesino, oltre che insegnante alla Manzoni e consigliere comunale. “Le nostre iniziative hanno una sola finalità: valorizzare tutto il bello che c’è a Varese, e in particolare valorizzare i giovani”. Un obiettivo che l’associazione ha perseguito nei due anni di vita e nelle tante proposte lanciate in questo breve lasso di tempo. La Oprandi ha ricordato come sia stato proposto al Comune di Varese di sostenere il viaggio a Roma dell’Orchestra Giovanile della Provincia di Varese per esibirsi davanti a Papa Francesco. Intanto una lettera è già partita all’indirizzo del Pontefice: “L’ha scritta uno dei musicisti dell’Orchestra – ha ricordato la Oprandi – che si chiama Angelo”. Accanto alla Oprandi erano la maestra dell’Orchestra Giovanile della Provincia di Varese, Lucia De Giorgi, e Luciano Ronca, vicepresidente dell’associazione e consigliere comunale.

Dopo le parole, le note dell’Orchestra Giovanile della Provincia di Varese, una bella esperienza che è nata grazie ad un’intesa tra l’Ufficio Scolastico territoriale di Varese e la Provincia di Varese. Una settantina di musicisti provenienti da vari ordini di scuole, dalle elementari all’università. L’Orchestra è nata nel 2000 e in Salone Estense ha proposto 16 brani, sempre diretta da Lucia De Giorgi. I brani sono stati presentati dalla brava Laura Manfredi, che in passato ha cantato con la stessa orchestra. Tanti i brani, dalle tradizionali canzoni natalizie fino ai gruppi storici come Beatles e Abba.

Ma la finalità dell’iniziativa targata Floreat aveva anche una finalità benefica: aiutare, con una raccolta fondi, due giovani sposi varesini in partenza per l’Uganda, Giorgio e Marta Scarpioni (nella foto), di Bosto, Andranno in Uganda per mettersi al servizio di ragazzini disabili e adolescenti in condizioni difficili. Due giovani varesini che hanno scelto di mettersi al fianco degli ultimi, mantendendo un legame con la Varese migliore, attenta alla cultura e solidale.

 

FOTO

15 dicembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, sold out per il concerto di Natale targato Floreat. Tra cultura e solidarietà

  1. Varese, sold out per il concerto di Natale targato Floreat. Tra cultura e solidarietà | FLOREAT VARESE il 17 dicembre 2013, ore 10:14

    […] leggi tutto l’articolo >> […]

Rispondi