Varese

Varese, Comune-GdF, firmata un’intesa per rilanciare la lotta all’evasione

IMG_20131211_104019E’ stata firmata questa mattina la nuova convenzione tra Comune, Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza per la partecipazione al contrasto dell’evasione fiscale e all’accertamento. Presenti il sindaco Attilio Fontana, il prefetto Giorgio Zanzi, l’ assessore al Bilancio Giuseppe Montalbetti, il comandante provinciale Gdf, Antonio Morelli, il direttore provinciale dell’Agenzia delle Entrate Orazio Andrea Passamonte, il dirigente Gestioni tributarie del Comune, Elio Carrasi (nella foto l’intervento di Morelli).

“Varese è stato uno dei primi Comuni lombardi a firmare un protocollo di intesa con la Agenzia delle Entrate – ha detto il sindaco -: oggi abbiamo accolto l’invito del Colonnello Morelli per implementare la collaborazione. I comuni in questi ultimi anni si sono sempre dimostrati pronti a collaborare con le altre istituzioni, anche se spesso non sono stati ripagati dai vari Governi che si sono susseguiti. Se ci vengono chiesti nuovi incarichi non ci tiriamo mai indietro. La lotta all’evasione è fondamentale, forse un problema meno sentito sul nostro territorio, ma anche qui si scoprono situazioni impensabili. La collaborazione con l’Agenzia delle entrate fin qui ha funzionato, con circa 50 segnalazioni qualificate. Se posso dare il mio contributo, un miglioramento può essere ottenere le motivazioni sul fatto che alcune segnalazioni non vanno a buon fine, in modo che operativamente si possa crescere”.

Il Prefetto ha sottolineato l’importanza del tema della lotta all’evasione. “Occorre muoversi con attenzione: questo protocollo va proprio nel senso di migliorare i livelli di informazione, di collaborazione tra istituzioni, per trovare modalità e percorsi precisi, fondati su dati certi, per poi provvedere agli accertamenti”.

“La lotta all’evasione – ha concluso l’assessore Montalbetti nei saluti iniziali – è una delle linee programmatiche di questa amministrazione. Ciascun soggetto lavora in base alle proprie competenze: le segnalazioni dell’amministrazione hanno riguardato per esempio i circoli privati che in realtà svolgono attività di vario genere”.

11 dicembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi