Varese

Alle primarie del Carroccio arrivano Maroni e Roberto Libertà Bossi

OLYMPUS DIGITAL CAMERAGiornata dedicata alle primarie “chiuse” del Carroccio. Oggi solo i militanti possono recare ai seggi allestiti nelle sedi della Lega per scegliere il nuovo segretario federale: in lizza due candidati, il fondatore della Lega Umberto Bossi e il candidato maroniano Matteo Salvini. Una scelta, quella delle primarie, importata dal Pd, che domani andrà alle urne, che invece saranno aperte a tutti i cittadini.

Il seggio varesino è stato aperto questa mattina presso la storica sezione di Piazza Podestà, dove si è registrato un flusso continuo nel corso della mattina.

Appena aperte le urne, si è presentato il presidente della Regione Lombardia e tuttora segretario federale Roberto Maroni. Ma verso le 13 si è presentato al seggio il terzogenito di Umberto Bossi, il ventiduenne Roberto Libertà Bossi, giunto a votare accompagnato da alcuni amici.  ”Secondo voi chi a chi dò il mio voto?”, ha scherzato con i cronisti presenti al seggio (nella foto il figlio di Bossi introduce il voto nell’urna nella sede varesina del Carroccio).

Nel pomeriggio, alle ore 17, inizia lo spoglio dei voti della sezione varesina. Poi i voti saranno comunicati nella sede milanese di via Bellerio: in serata si conoscerà il nome del successore di Roberto Maroni.

7 dicembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi