Varese

Varese, festival Cortisonici, interviene Dario Galli: sostegni e patrocini, eccoli qua

galliIn riferimento al Comunicato Stampa firmato dai Cortisonici e ripreso ieri e oggi dalla stampa online e cartacea, e in particolare rispetto all’affermazione in cui si afferma che “dalla Provincia alla Regione, hanno sempre dato vaghi segni di interessamento e altalenanti sostegni concreti”, Il Commissario Straordinario della Provincia di Varese Dario Galli (nella foto) precisa: “Sono stupito dell’affermazione dei Cortisonici che dicono di aver avuto dalla Provincia sostegno altalenante alla loro iniziativa. Il mio stupore è dettato dal fatto che durante i miei cinque anni di presidenza a Villa Recalcati e in questi mesi da Commissario straordinario, ogni volta che i Cortisonici hanno chiesto patrocinio, contributo o partecipato a un bando della Provincia, hanno sempre avuto risposte positive”.
“Lo dimostrano – continua Galli – i dati che riporto qui di seguito: nel 2008 la richiesta di patrocinio per la V edizione del Festival è stata concessa; nel 2009 la richiesta di patrocinio per la VI edizione è stata concessa; sempre nel 2009 Film Studio 90, all’interno del Bando Cultura (legge 9) ha partecipato per poi sostenere i Cortisonici e Provincia ha concesso 2 mila 557 euro; nel 2010 i Cortisonici non hanno fatto alcuna richiesta ufficiale né di patrocinio né di contributo; nel 2011 Cortisonici hanno partecipato al Bando del turismo e Provincia ha erogato 1.198 (cifra comprensiva anche della richiesta di contributo riferita al 2012). Nel 2012 non hanno partecipato a nessun Bando della Provincia (Turismo e Cultura). Nel 2013 non è arrivata alcuna richiesta né di patrocinio né di contributi. Inoltre a me non hanno mai inoltrato una richiesta di incontro per illustrare il loro progetto”.

 

4 dicembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti a “Varese, festival Cortisonici, interviene Dario Galli: sostegni e patrocini, eccoli qua

  1. marta uslenghi il 4 dicembre 2013, ore 19:22

    Infatti si parlava di “vaghi segni di interessamento e altalenanti sostegni concreti”. Se 1198 euro non son vaghi…forse non si ha idea di quanto costi un festival fatto anche solo al minimo sindacale.

  2. samuel B. il 4 dicembre 2013, ore 20:08

    ecco per cortesia pubblicate le graduatorie dei due bandi citati da galli. fatelo per cortesia perché c’è da ridere. soldi a manifestazioni cinofile, a gare podistiche… contributo doppi, tripli rispetto al festival internazionale cortisonici.

  3. Massimiliano Verani il 5 dicembre 2013, ore 11:38

    Mi risulta che siano stati investiti (a mio avviso male) 10.000 euro per una sola serata drive-in l’estate scorsa. Forse sarebbe il caso di stanziare meno soldi per eventi di una sola sera e sostenere in maniera più consistente un’iniziativa come Cortisonici che in 10 anni si è costruita un seguito a livello nazionale e non solo.

    Se il dottor Galli pensava di fare bella figura vantandosi di ben 1198 euro versati sappia che non ci è riuscito.

  4. Carlo il 5 dicembre 2013, ore 13:31

    Ma il signore in questione è convinto che bastino 2 mila euro per fare un evento come Cortisonici? E VareseCinema 30/50? EuroChocolate se non ricordo male erano più di 300mila? Potremmo andare avanti…

  5. Carlo il 5 dicembre 2013, ore 13:36

Rispondi