Regione

Scuole d’infanzia, Pirellone sostiene scuole paritarie. Finora 26 milioni di euro

bambini_che_leggonoVia libera alle linee di indirizzo per l’assegnazione dei contributi a sostegno delle scuole d’infanzia autonome non statali e non comunali senza fini di lucro. Nella seduta di ieri, il Consiglio regionale ha approvato a larga maggioranza (55 voti favorevoli, contrario il Movimento 5 Stelle), il provvedimento riferito al periodo di programmazione 2013/2018 (relatore Luca Ferrazzi, Maroni Presidente).

Nel documento si prevede di consolidare la rete dei servizi educativi con interventi a favore dei bambini in età pre-scolare (dai 3 ai 6 anni) in sinergia con gli Enti locali, le istituzioni scolastiche e le famiglie.

Beneficiarie le strutture con sede nel territorio regionale anche con un numero di iscritti inferiore a quello previsto dalla normativa nazionale; quelle situate in comuni montani, in piccole isole o piccoli Comuni; quelle appartenenti a comunità dove non ne esistono per la prima infanzia; quelle che accolgono al massimo tre bambini di età compresa tra i due e i tre anni.

Nel triennio 2010/2013 Regione Lombardia ha assegnato a circa 1.500 scuole (con circa 377.000 alunni) specifiche risorse per complessivi 26 milioni di euro.

Per il prossimo quinquennio (2013/2018) il 50% del finanziamento verrà attribuito in rapporto al numero delle sezioni, il 20% del Fondo verrà assegnato in base al numero degli alunni, il 30% dello stanziamento sarà suddiviso in base al numero complessivo delle scuole.

4 dicembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi