Varese

Conte (Pd): chiesta aliquota minima Imu, ma Lega-Pdl hanno detto no

imagesCANS1XYCGrande confusione in Anci, l’Associazione nazionale dei comuni italiani. “Anche noi comuni dobbiamo essere seri e schietti. Alcuni aumenti last minute Imu prima casa al massimo dell’aliquota sono delle furbate!” Così dichiara Alessandro Cattaneo, Forza Italia, sindaco di Pavia e vicepresidente nazionale dell’Anci. Di diversa opinione il Presidente di Anci Lombardia Attilio Fontana che, commentando la notizia del rimborso IMU prima casa 2013 ad aliquote standard, ovvero 0,4%, dichiara: “Credo che chi abbia affermato che la mia scelta sia stata una “furbata” si deve proprio ricredere (…). Qui, di furbate, ci sono solo quelle del Governo, che non considera minimamente le ricadute sui cittadini”.

Scende in campo il vicecapogruppo e consigliere comunale varesino Luca Conte: “Nessuna confusione invece nel Partito democratico varesino, che da mesi e con coerenza chiede al Governo chiarezza sul quadro normativo nazionale, criticando incertezze e pressapochismi. E con altrettanta fermezza il PD cittadino rivendica la battaglia condotta fin dal 2012 per l’applicazione sulla prima casa dei varesini dell’aliquota minima dello 0,4%, proposta tuttavia bocciata dalla maggioranza Lega-PDL”.

“Non da meno – continua Luca Conte – il Partito democratico aveva messo in guardia per tempo il Sindaco Fontana da una scelta rischiosa quale quella di aumento last-minute dell’aliquota IMU. I nostri avvertimenti sono tuttavia stati sdegnosamente respinti al mittente. A poche ore dalla scadenza dei termini, mentre molti municipi previdenti possono pensare ai tanti problemi delle città, Fontana, la sua Giunta, il Consiglio comunale e gli uffici del Comune di Varese sono chiamati ad una corsa contro il tempo onde evitare un salasso per i varesini”.

29 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi