Regione

Regione, assessore alle Culture Cappellini: le eccellenze del Varesotto che abbiamo sostenuto

CappelliniUn’operazione a sostegno della cultura e dell’arte “made in Varese”, quella condotta dall’assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, Cristina Cappellini (nella foto), che ha illustrato il riparto dei fondi per i bandi dei musei, biblioteche e archivi, musica e danza. Dalla Regione vengono messi a disposizione complessivamente 1.557.000 euro, di cui 637.000 per i musei, altri 450.000 per biblioteche e archivi e 470.000 a favore di musica e danza. Un’azione significativa, che vede la Provincia di Varese su un ideale podio per quanto riguarda il territorio regionale.

Grande attenzione per la nostra provincia viene confermata dall’assessore Cappellini, che insieme al presidente Maroni era stata in visita al sistema del Sacro Monte varesino all’indomani dell’inizio della legislatura regionale. “Uno degli obiettivi primari dell’assessorato – rimarca la Cappellini – è quello di valorizzare le eccellenze lombarde sul territorio con lo scopo di renderle più fruibili e conosciute. In questo senso meritano una particolare citazione i progetti del sistema museale della Provincia di Varese che mette in rete le sue realtà secondo un meccanismo che può essere da esempio per altri territori e quello del palazzo Branda Castiglioni di Castiglione Olona che dimostra grande qualità e cura dell’allestimento a favore dei visitatori”.

Continua l’assessore alle Culture del Pirellone: “Non vanno poi tralasciate le altre realtà come i musei di Angera, Arsago Seprio e Sesto Calende che hanno presentato progetti estremamente validi e meritevoli non solo del nostro finanziamento, ma di ancora più visite da parte dei cittadini lombardi e non solo”. ”Sul fronte musicale – ha concluso Cappellini – voglio sottolineare i successi del Comune di Varese e della Proloco di Gazzada Schianno che hanno ottenuto il sostegno economico per le loro stagioni musicali, la seconda delle quali nella prestigiosa Villa Cagnola. E non dimentico che, nella danza, la provincia di Varese ha ottenuto l’unico finanziamento regionale nelle rassegne del settore grazie alla Fondazione Giuditta Pasta”. Insomma, molte le risorse che aiuteranno il sistema culturale e artistico varesino a camminare con passo spedito verso l’appuntamento con Expo.

Ecco tutti i finanziamenti per la provincia di Varese:

 

MUSEI

Civico museo archeologico di Angera 19.500 euro

Civico Museo archeologico di Arsago Seprio 4.500 euro

Museo Villa e Collezione Panza Varese 15.200 euro

Museo civico Sesto Calende 17.500 euro

Sistema museale archeologico Provincia di Varese 8.500 euro

Museo Civico Branda Castiglioni, Castiglione Olona 16.000 euro

 

MUSICA E DANZA

Pro Loco Gazzada Schianno per Musica in Villa Cagnola 5.000 euro

Fondazione Giuditta Pasta (per la danza) 7.000 euro

Comune di Varese stagione musicale 9.000 euro

 

28 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi