Varese

Husqvarna, Casa Pound: grave colpo per l’industra italiana, i politici si sveglino

aaaaaaPromuovere una lettera degli europarlamentari italiani al ministro dello Sviluppo economico Claudio Zanonato e una richiesta del consiglio regionale della Lombardia al governatore Roberto Maroni e all’assessore al Lavoro Valentina Aprea, affinché vigilino sulle sorti dell’Husqvarna, con particolare riferimento alla corretta applicazione degli accordi sindacali e della cassa integrazione.

Sono gli impegni assunti dalla parlamentare europea del Pdl, Lara Comi, e dalla consigliera regionale della Lega Nord, Francesca Brianza, durante il convegno “Husqvarna, un caso italiano – L’industria italiana al collasso: la politica che fa?”, organizzato nella serata di ieri a Varese dall’associazione 7punto1, il motoclub di CasaPound italia. All’incontro, come dichiarano gli organizzatori, non avrebbe accettato di partecipare alun esponente del Partito Democratico.

All’incontro hanno partecipato anche le Rsu dell’azienda di Cassinetta di Biandronno, che hanno portato la testimonianza diretta delle conseguenze occupazionali e sociali della vendita del marchio all’austriaca Ktm e del trasferimento della produzione in Austria.

“Lunedì – ha detto il vicepresidente di CasaPound Andrea Antonini – è previsto l’arrivo dei primi camion dall’Austria per trasformare l’impianto produttivo in magazzino. CasaPound sarà al fianco dei lavoratori, in fabbrica, mobilitando i suoi militanti, se ncessario anche da tutta Italia, per bloccare i tir e questo ennesimo scempio della grande industria italiana. Il nuovo management dell’azienda – ha aggiunto Antonini – sappia che non ci faremo intimidire dalle denunce e dagli atti di prepotenza che ha già perpetrato nei confronti dei lavoratori e i nostri politici ricordino che qui si sta combattendo sulle spalle di oltre duecento famiglie una battaglia che riguarda la politica industriale del nostro Paese, sulla quale governo e parlamento non possono più sorvolare. Se sono in grado, si sveglino dal loro torpore e intervengano con atti concreti, altrimenti – ha concluso Antonini – facciano un favore all’Italia e agli italiani: vadano a casa”.

 

24 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Husqvarna, Casa Pound: grave colpo per l’industra italiana, i politici si sveglino

  1. andrea il 26 novembre 2013, ore 07:47

    I politici italiani sono come un virus

  2. huskyboy il 26 novembre 2013, ore 17:00

    Bloccando i camion l’unico risultato sarà far perdere il posto di lavoro a quei pochi che ancora ce l’hanno! Ci vorrà tanto a capirlo?

Rispondi