Varese

Giornata contro violenza sulle donne, Varese dà voce alle donne a Twiggy e Ucc Teatro

541470_10202268220497627_12846562_nLunedì 25 novembre a Varese, alle ore 21, due appuntamenti dedicati alla cultura in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Purtroppo coincidono giorno e ora, un fatto che non consentirà di essere presenti ad entrambi i momenti teatrali, due eventi di qualità che vedranno protagoniste le donne.

Presso il Twiggy andrà in scena “Finché morte non ci separi”, un testo di Francesco Olivieri, che vedrà raccontare da due donne assassinate la loro storia di minacce e violenze: l’artista Nicoletta Magnani interpreterà Ipazia Fiorentini, mentre l’attrice Jane Bowie vesterà i panni di Federica Mellori. Una serata che si svolgerà alla stessa ora in diverse città italiane e che a Varese è organizzata dall’associazione Un’altra storia, in collaborazione con le associazioni VersoNauti ed EstroVersi. Alla serata parteciperanno, con le loro letture, anche le poetesse Chiara Bazzocchi Rolih, Rita Clivio, Elena Danelli, Sara Pennacchio, Valentina Vannetti, e la scultrice Veronica Mazzucchi. La serata è dedicata alla sindaca di Cardano al Campo Laura Prati.

Nell’ambito del cartellone “Varese si fa in 3″ lunedì 25 novembre la Fondazione Felicita Morandi propone lo spettacolo teatrale “Figlie di Barbablù” alle ore 20.45 sul palco dell’UCC Teatro di Varese  in Piazza Repubblica. La piéce è scritta e interpretata da Claudia Donadoni, mentre la regisa è affidata a Sergio Stefini. Durante la serata sarà presentata l’iniziativa “Ridai colore alla loro vita”  finalizzata al contrasto della violenza di genere. Le iniziative proposte dal cartellone vedono la partecipazione di Associazione Eos – Varese, Fondazione Felicita Morandi, Coordinamento Donne Cgil Cisl e Uil – Varese, in collaborazione con Comune di Varese e con il patrocinio della Provincia di Varese, oltre all’Associazione Amico Fragile e all’Associazione Tutela la Persona.

24 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi